Blog di

di Alessandro Da Rold

Signorini becca la Boccassini senza scorta: metodo Mesiano o favore al pm?

Blog post del 7/06/2012

Fa un certo effetto vedere Ilda Boccassini, magistrato di punta della procura di Milano mentre fa shopping tutta sola in via Bagutta. Le immagini sono di Chi, il settimanale di gossip diretto da Alfonso Signorini, Mondadori, di proprietà della famiglia Berlusconi. E Silvio, il nostro ex premier, è in questi giorni più che mai nell’occhio del ciclone per il processo Ruby Rubacuori, dove Ilda la Rossa ricopre il ruolo di accusatrice. Le immagini di Chi non fanno tanto impressione per la scelta delle frasi abbinate («La più famosa e quanto pare perfino imitata»), quanto per ben altri dettagli. Non c’è nessun uomo della scorta che le mostra i capi in esposizione. Non ci sono auto blu. Non ci sono energumeni con apparecchi «super sofisticati» nelle orecchie o «occhiali Ray Ban specchiati». Certo, questo lo dice Chi. Grazie al taglio delle foto del paparazzo. Magari (e lo immaginiamo) la scorta c'è fuori dal negozio. Ma perchè non viene mostrata? È una scelta editoriale?

Il richiamo alla vicenda di Anna Finocchiaro, capogruppo al Senato del Partito Democratico, è infatti immediato. Del resto, il settimanale è lo stesso. Mentre la politica siciliana si fa portare pentole e pentoloni all’Ikea, la Boccassini, capo della Dda (Direzione distrettuale antimafia),una che ha messo alla sbarra la ‘ndrangheta e lo stesso Berlusconi, gira serena per le vie del capoluogo lombardo. La domanda giunge spontanea: a che gioco sta giocando il Cavaliere? Il rapporto dei suoi media con la magistratura è cambiato? La storia insegna. Raimondo Mesiano, il giudice della sentenza Cir Mondadori, fu sbeffeggiato in televisione per i suoi calzini azzurri. Ne nacque il metodo Mesiano. La Boccassini, invece, nelle immagini, ci dimostra di girare a testa alta per le strade della città. Anzi, dà una lezione di stile ai nostri politici, sul fatto che un magistrato «con le palle» che combatte per la giustizia non ha bisogno di pesare sulle casse dello stato. E se invece fosse il contrario? Se il pedinamento fosse appena agli inizi?  

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Niente evasione fiscale per Dolce e Gabbana, la Cassazione li assolve

Agli stilisti veniva contestata la presunta evasione fiscale che sarebbe stata realizzata, secondo l'inchiesta, con una 'estero-vestizione'

Attacco a un checkpoint egiziano nel nord del Sinai: almeno 25 morti e 26 feriti

Almeno 25 persone sono rimaste uccise, e 26 ferite, in un attacco al checkpoint presidiato dall'esercito egiziano a Karm al-Qawadeis, nel Sinai del nord

Il primo tweet della Regina d’Inghilterra

Elisabetta II, all’età di 88 anni, ha twittato, con tanto di firma. È la prima volta che succede
SHARE

Come diventare un drago a usare Google

Tutti sanno servirsi del motore di ricerca, ma pochi sono in grado di farlo alla grande. Qui si può
SHARE

Sculpture by the Sea: l’arte in spiaggia a Sydney

Oltre 100 opere esposte lungo il litorale della città. La mostra outdoor che apre la primavera
SHARE

Ebola, i rischi per chi ama viaggiare

Chi gira per il mondo è spaventato, ma sbaglia: le probabilità del contagio sono molto basse
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

La crisi che ha cambiato Papa Francesco

La cura per le persone prima della dottrina e dei dogmi, la storia della sua vita e il momento in cui tutto è cambiato. Perché doveva cambiare

Storia di una fine: il giornale (greco) per i greci di Istanbul sta per morire

L’agonia di Apoyevmatini, una volta organo influente della comunità dei greci di Turchia, ora stampato per solo 600 famiglie è il residuo di un mondo scomparso

Tutti si sono dimenticati di Joseph Kony e del suo Lord's Resistance Army

Ci fu un tempo in cui il tema dominò i media. Ora, dopo la guerra civile in Sud Sudan, l’ebola e le atrocità di Boko Haram se lo sono scordato tutti