Blog di

di Gaia

Ex-gay and proud: Londra blocca in tempo la campagna anti omosex

Blog post del 13/04/2012

Qualche tempo fa, l’associazione inglese per i diritti omosessuali Stonewall ha avuto un’idea geniale.
Scritto bianco e nero su rosso, ha reso virale lo slogan “Some people are gay, get over it”. Semplice, diretto, corretto, e stampato su magliette, cartoline e autobus a due piani.


Ora, il gruppo cristiano Core Issues Trust, che per qualche motivo difficile da comprendere spende soldi e energie per raddrizzare la sessualitá altrui, ha ricamato una parodia della campagna.
Sempre bianco e nero su rosso, la scritta é stata trasformata in "Not gay! Post-gay, ex-gay and proud. Get over it!".
In altre parole, ero gay, ora non lo sono più, e ne vado pure fiero.


Lo striscione era pronto per andare in giro per Londra su cinque linee di bus, con spazio pubblicitario comprato da Core Issues per ricordare alla popolazione gay che la luce in fondo al tunnel c’é: si puó cambiare.

Post-gay e ex-gay sono infatti termini utilizzati nel gergo della psicoterapia per definire le persone che, in seguito a un percorso di analisi o spirituale hanno abbandonato quello che la Chiesa anglicana definisce come un “lifestyle omosessuale”.

Allarme per il momento rientrato. Dopo un pomeriggio di scandalo invocato delle associazioni arcobaleno inglesi, il sindaco di Londra Boris Johnson ha infatti ritirato la campagna, ricordando la tolleranza della cittá.

Resta un problema. Il ritornello della hit di Povia “Luca era gay” oggi non me lo tolgo dalla testa.
 

COMMENTI /

Ritratto di Gaia
Ven, 13/04/2012 - 12:57
gaiadiecipercento
<p>Boris la cantava sotto la doccia quella.</p>
SHARE
Ritratto di Gaia
Ven, 13/04/2012 - 13:03
gaiadiecipercento
<p>Caro anonimo, condivido solo in parte questa osservazione. Anche se la liberta&#39; di espressione e&#39; un diritto fondamentale, dare spazio a una pubblicita&#39; che va contro (perche&#39; di questo si tratta) e non rispetta una minoranza non mi sembra corretto in una societa&#39; democratica.</p> <p>Diverso sarebbe stato se avessero proclamato l&#39;orgoglio cristiano, suppongo.</p> <p>Preparo gli striscioni con scritto: &quot;cristiano? se vai in terapia puoi guarire&quot;?</p> <p>A presto, e grazie per aver lasciato il commento.</p>
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Bersani su Mattarella: «Se tutti sono responsabili ce la facciamo»

L’ex segretario Pd: Berlusconi? «abbiamo già abbastanza problemi noi, farà quello che vorrà»

Quirinale, Prodi: "Non voglio essere strumento di divisione"

La nota dell’ex presidente del Consiglio a poche ore dalla prima votazione

Istat, a gennaio aumenta la fiducia di consumatori e imprese

La fiducia dei consumatori passa a 104,0 da 99,9, tra le imprese sale quella nei servizi e nelle costruzioni, giù commercio al dettaglio e manifatturiero

Smemoranda

I negativi di maicol&amp;mirco

tanti-figli

Aumentare la produttività con i ritmi circadiani

Contro il corpo non si può fare nulla. Datori di lavoro e lavoratori ne devono tenere conto
SHARE

Piccola lezione di inglese per chi lo parla già bene

Frasi che, a prima vista, sembrano prive di senso, si rivelano corrette e con molte cose da dire
SHARE

Gli errori più comuni delle donne che tradiscono

Sarebbe meglio non farlo mai. Ma se proprio capita, questi sono i passi falsi da evitare
SHARE

Perché quando segna Ramsey qualcuno di famoso muore

È la correlazione spuria: due fenomeni del tutto slegati che presentano le stesse caratteristiche
SHARE

PRESI DAL WEB

Sigarette: l’alternativa si chiama TJU, il chewing gum che sa di tabacco

Dopo l’exploit della sigaretta elettronica e i vaporizzatori, una joint-venture tra l’americana Altria e la danese Okono

La classifica delle droghe che causano più morti in America

Le tre sostanze che causano più morti all'anno negli Stati Uniti, infatti, sono completamente legali: sono l'alcool, il tabacco e gli antidolorifici oppiacei