Blog di

di Bruno Perini

Editto bulgaro per lo zio Adriano a Sanremo? Ma Celentano non si piega.

Blog post del 24/01/2012
Parole chiave: 
Siamo alle solite. In Rai ancora non hanno capito o fanno finta di non capire di che pasta è fatto lo zio Adriano. In veste di suo biografo, (mi riferisco a Celentano per chi non lo sapesse), devo confessare che me l'aspettavo il diktat fatto dal direttore della Rai nei suoi confronti. Nella sua carriera artistica ci sono decine di casi simili a quello che si sta mettendo in atto. Dalle notizie di cronaca pare infatti che la signora Lorenza Lei abbia già definito Celentano "fuori da Sanremo", una censura preventiva ancora peggiore dell'Editto bulgaro di berlusconiana memoria. Il reato commesso da Celentano? Gravissimo. Aver chiesto libertà assoluta sui testi e sugli interventi che farà a Sanremo. Una condizione che Adriano pone ogni volta che viene invitato dalla Rai a fare show o interventi spot e che ogni volta la Rai, dai tempi di Fantastico '87, fa finta di dimenticare. Devo dire che quando ci siamo sentiti per telefono in questi giorni e lui mi raccontava dei suoi progetti, senza rilevarmi alcunchè, mi meravigliava comunque il fatto che i vertici della Rai a parole lasciassero allo zio tutta questa libertà di intervenire sul Festival di Sanremo senza nessuna censura o controllo preventivo. Come sempre: all'inizio sembra che tutto fili liscio, poi nelle pieghe del contratto si trova la frase chiave: "I testi vanno concordati" Che la Rai avesse deciso di lasciargli carta bianca mi sembrava assai strano vista l'ossessione che hanno per il controllo. Già perchè anche i passanti da Saxa Rubra sanno che i vertici della Rai hanno una vera propria ossessione per il controllo dei programmi, soprattutto quando c'è di mezzo la politica. Al di là dei contenuti temono l'imprevedibilità dello zio. Ed è su questo punto che è nato l'incidente. Adesso sono già iniziate le manovre per mediare sulla infelice uscita del direttore della Rai ma sono pronto a scommettere che difficilmente lo zio farà passi indietro. E già nella giornata di oggi si saprà quale sarà l'orientamento dello zio sul suo blog.
Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di Gianni
Mar, 24/01/2012 - 16:00
Gianni
Mahh...pagare pure di tasca mia per farmi fare i comizi da questo cantastorie.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Cina, un caso di peste bubbonica

In quarantena un intera città di 30.000 abitanti

Ucraina, abbattuti nell’est due jet militari

Lo riporta l’agenzia Afp citando fonti militari

Kerry in Israele: “Solo qualche passo in avanti verso il cessate il fuoco”

Così il Segretario di Stato Usa prima di incontrare Ban ki-Moon a Gerusalemme

Il mistero del volo degli stormi in cielo

Come fanno rondini e/o storni a muoversi in stormi? Lo spiega uno scienziato americano
SHARE

Un film tanto carino per ammazzare la noia di luglio

Un padre che insegue il figlio, nella Borsa anni ’20: un filmato lungo, ma molto divertente
SHARE

Come sarebbero i classici se fossero acchiappa-clic?

I titoli rivisti in chiave moderna, come se fossero post su internet: sarebbero stati davvero così?
SHARE

Funzioni nascoste del Mac che (forse) non conoscete

Dalla gestione rapida delle applicazioni fino allo screenshot parziale dello schermo, e altro ancora
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

La confusione delle etichette degli ingredienti

Obbligatorie per legge, sono difficili da decifrare se non si è esperti: come le multinazionali del cibo tengono nascosto quello che mettono nei prodotti

Le risposte (non esaustive) degli scienziati al cratere aperto in Siberia

Il fenomeno geofisico ha stupito tutti: anche i più esperti restano senza parole

La fascnsa, facinorosa...fascinosa storia dell’autocorrettore

Da Word agli smartphone: un dispositivo utilissimo che provoca molte gaffe