Alessio Napolitano's Blog

Blog di

di Alessio Napolitano

Come smascherare i finti marchi CE

Blog post del 13/07/2012
Parole chiave: 

E' dal 2009 che la Cina non ha una crescita economica così bassa, ora infatti si attesta con un +7,6% nel secondo trimestre, facendo comunque invidia a qualsivoglia Stato Europeo. L'economia asiatica come ben tutti sappiamo, non si basa molto su quella interna, ma sopratutto su quella esterna, con l'export verso l'Europa e l'America che concedono sempre più il loro "Made" a questi Paesi.

A volte diciamo che ogni prodotto Cinese o Asiatico è fatto di prodotti di scarto, spesso inquinanti e cancerogeni, ciò può risultare falso visto le numerosi multinazionali, dal campo dell'elettronica a quello della moda, che visto la propria internazionalità, riescono a portare le migliori materie prime in Cina, dove però a differenza di qualunque altro Paese, il Fisco non preme e la manodopera e poco costosa ma molto precisa.

Oltre a queste aziende però, nella stessa Cina operano piccole fabbriche di prodotti illegali per l'export, non utilizzabili nei nostri Paesi, visto il loro alto pericolo(sopratutto nei giocattoli economici per i più piccoli). Essi sono fatti con materiali di scarto, a volte anche impossibili da riciclare che smaltiscono in questo modo barbaro per poi proporli sugli scaffali dei nostri negozi.

Questi prodotti per almeno il 90% di essi sono distinguibili per il famoso marchio CE, certificazione che indica che il prodotto può essere immesso nel mercato Europeo, il restante 10% o non lo riporta o è fatto così bene da essere irriconoscibile. Nella tabella su riportata è possibile vedere come il Marchio CE deve essere, e come non deve essere, i maggiori casi di non marchio CE sono i primi due, il primo difficilmente irriconoscibile dall'originale, ma notabile è lo spazio tra le due lettere e la circonferenza ipotetica della C che dovrebbe finire sulla E e non oltre, mentre il secondo viene utilizzato nelle confezioni di plastica dove viene giustificata dalla tensione o la mala stampa sulla plastica. Il marchio tarocco secondo gli importatori ed esportatori vuol dire China Export, cioè proveniente dalla Cina, è non include difetti o materie prime scadenti nel prodotto.

I prodotti con finto marchio CE vengono venduti specialmente nei negozi Cinesi che oramai riempiono le nostre strade, se nel caso vi andaste a fare un giro in questi negozi e trovate tale marchio falso, contattate subito la Guardia di Finanza, anche se dovrebbe fare controlli(che ovviamente non fa) per prevenirne la vendita. Una cosa utile sarebbe fare un applicazione per SmartPhone, come quelle per chi non rilascia scontrini(tassa.li), in modo da segnalare in mappe virtuali i negozi non a norma.

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Messico, terremoto vicino ad Acapulco di magnitudo 7.5

L’epicentro vicino ad Acapulco a una profondità di 52 chilometri, nello stato di Guerrera. Scosse avvertite anche a Città del Messico

Danno da 2 milioni a Sicilia e-servizi. Indagati Ingroia e Crocetta

La procura della Corte dei Conti contesta un danno erariale di oltre 2 milioni relativo alle assunzioni nella partecipata

Mps: via libera all’aumento capitale fino a 5 miliardi

La banca ha convocato l’assemblea straordinaria per il 20-21-22 maggio

Viaggio nei siti Internet del passato

Interfaccia di una bruttezza imbarazzante, goffi e poco funzionale. Ma era la rete di 18 anni fa
SHARE

Chi dipinge sui muri di New York le pubblicità

Un video riprende le acrobazie di chi colora e dipinge i muri della Grande Mela
SHARE

Dove andare in vacanza a maggio

Quattro proposte raggiungibili senza problemi, per chi vuole sfuggire dalla pazza folla
SHARE

Il mondo immaginario delle gocce d’acqua

Un’animazione in stop-motion racconta la vita in due dimensioni di un uomo fatto di gocce d’acqua
SHARE

5x1000

PRESI DAL WEB

Il Papa in soffitta: cosa vuol dire per Benedetto XVI osservare Francesco

È strano che ci siano due papi, ed è strano che vivano così vicino, ma soprattutto: è strano che siano proprio queste due persone

L’esodo al nord: cosa deve fare la Turchia con i rifugiati siriani

Al sesto posto per numero di rifugiati dalla Siria, la Turchia non ha mai aperto i confini, a differenza dei vicini arabi

Lavoro: l’algoritmo per capire quanto a lungo sarai disoccupato

Il criterio fondamentale per questo calcolo non si basa sulle capacità ma sul momento in cui si perde il lavoro