Alessio Napolitano's Blog

Blog di

di Alessio Napolitano

Come smascherare i finti marchi CE

Blog post del 13/07/2012
Parole chiave: 

E' dal 2009 che la Cina non ha una crescita economica così bassa, ora infatti si attesta con un +7,6% nel secondo trimestre, facendo comunque invidia a qualsivoglia Stato Europeo. L'economia asiatica come ben tutti sappiamo, non si basa molto su quella interna, ma sopratutto su quella esterna, con l'export verso l'Europa e l'America che concedono sempre più il loro "Made" a questi Paesi.

A volte diciamo che ogni prodotto Cinese o Asiatico è fatto di prodotti di scarto, spesso inquinanti e cancerogeni, ciò può risultare falso visto le numerosi multinazionali, dal campo dell'elettronica a quello della moda, che visto la propria internazionalità, riescono a portare le migliori materie prime in Cina, dove però a differenza di qualunque altro Paese, il Fisco non preme e la manodopera e poco costosa ma molto precisa.

Oltre a queste aziende però, nella stessa Cina operano piccole fabbriche di prodotti illegali per l'export, non utilizzabili nei nostri Paesi, visto il loro alto pericolo(sopratutto nei giocattoli economici per i più piccoli). Essi sono fatti con materiali di scarto, a volte anche impossibili da riciclare che smaltiscono in questo modo barbaro per poi proporli sugli scaffali dei nostri negozi.

Questi prodotti per almeno il 90% di essi sono distinguibili per il famoso marchio CE, certificazione che indica che il prodotto può essere immesso nel mercato Europeo, il restante 10% o non lo riporta o è fatto così bene da essere irriconoscibile. Nella tabella su riportata è possibile vedere come il Marchio CE deve essere, e come non deve essere, i maggiori casi di non marchio CE sono i primi due, il primo difficilmente irriconoscibile dall'originale, ma notabile è lo spazio tra le due lettere e la circonferenza ipotetica della C che dovrebbe finire sulla E e non oltre, mentre il secondo viene utilizzato nelle confezioni di plastica dove viene giustificata dalla tensione o la mala stampa sulla plastica. Il marchio tarocco secondo gli importatori ed esportatori vuol dire China Export, cioè proveniente dalla Cina, è non include difetti o materie prime scadenti nel prodotto.

I prodotti con finto marchio CE vengono venduti specialmente nei negozi Cinesi che oramai riempiono le nostre strade, se nel caso vi andaste a fare un giro in questi negozi e trovate tale marchio falso, contattate subito la Guardia di Finanza, anche se dovrebbe fare controlli(che ovviamente non fa) per prevenirne la vendita. Una cosa utile sarebbe fare un applicazione per SmartPhone, come quelle per chi non rilascia scontrini(tassa.li), in modo da segnalare in mappe virtuali i negozi non a norma.

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Obama: Mosca non rispetta il patto di Ginevra

"Non pensiamo che la soluzione militare sia la risposta giusta e continuiamo a lavorare alla soluzione diplomatica"

Kabul, guardia di sicurezza uccide tre stranieri in un ospedale

Tra le vittime ci sarebbe un dottore. Ancora ignote le nazionalità

Decreto Irpef, attesa oggi la firma di Napolitano

Il testo è stato esaminato nel suo complesso

Innamorarsi a Pyongyang: la vita di coppia in Nordcorea

Come funzionano gli appuntamenti? Come ci si conosce? Quali ostacoli? Il racconto di un esiliato
SHARE

Cinque cose che forse non sapevate su Shakespeare

Nel giorno del suo compleanno che, e questa è la prima cosa, coincide con quello della sua morte
SHARE

L’arte sottile dei saluti e delle strette di mano

In ogni Paese ci sono codici di saluto diversi: meglio impararli prima di andarci con questo video
SHARE

Lo splendore della risonanza magnetica sulla verdura

Un utilizzo artistico di uno strumento medico rivela mondi impensabili per cose di tutti i giorni
SHARE

5x1000

PRESI DAL WEB

Persone che leggono nella mente: come comunica chi resta in stato semivegetativo

Cercano, attraverso scansioni cerebrali di mettersi in contatto con chi è a metà tra la vita e la morte

Perché un libro di economia di oltre 700 pagine è diventato un bestseller

Thomas Piketty ha regalato alla sinistra americana una struttura solida dove coltivare le proprie idee

Come riportare in vita una foresta devastata

I grandi disastri di solito non hanno rimedio, la forza distruttiva dell’uomo ha modificato il paesaggio in modo radicale. Ma ora le cose possono cambiare