Blog di

84 anni fa l'incredibile volo di Amelia (senza quota rosa)

Blog post del 18/06/2012

“Sappi che sono consapevole del rischio. Voglio farlo perché ne sono convinta. Le donne devono provare a fare le cose. Quando falliscono, il loro fallimento non deve essere che una sfida per gli altri.” 

L'ultima lettera di Amelia Earhart al marito

Diane Keaton l'ha interpretata, Joni Mitchell l'ha cantata. Non potevamo non ricordarla. Amelia Earhart, sogno e simbolo femminista per generazioni, è stata un'aviatrice statunitense dell'epoca leggendaria dei bimotori, quando i cieli non erano così affollati. Oggi ricorre l'anniversario della sua traversata dell'Atlantico (18 giugno 1928); un'azione che, assieme a tante altre imprese, le ha concesso nella storia dell'aviazione una fama probabilmente seconda solo a quella di Charles Lindbergh. Eppure questa donna ha combinato più cose in terra che in cielo.

Nel mondo di Amelia non c'erano azioni vietate alle donne. Sembra la storia di un romanzo, ma è vera. Da bambina sogna di voler fare l'eroina, e da adulta gioca da protagonista assoluta con i balocchi dei maschietti. Vedeva gli aerei come “veicoli per sognare, sinuosi, virili e femminili al tempo stesso” - si legge sul volume Ero Amelia Earhart di Jane Meldensohn - e maestosi “vascelli che portano il futuro”. L'aereo come un perfetto incontro di generi.

E così, ancora prima di essere l'aviatrice storica, fu la donna che distrusse, senza stampi ideologici e con un profondo candore, l'idea stessa che da qualche parte nel mondo potesse esistere una “roba da maschi”. Un comodo e retorico equivoco la vuole metaforicamente impegnata a scacciare le manacce degli uomini che vogliono trattenerla a terra. Patti Smith, ad esempio, la ricorda così:

“. . . amelia earhart. dupe. first lady of the/
skies. she had no guy holding her down./ no one could clip her wings.”

E in questo crediamo che abbia agito in maniera assolutamente noncurante di quanti l'avrebbero voluta tenere “al suo posto”, come dicono certi raffinati signori da bettola. Amelia faceva. Faceva a tal punto che decise di tentare un giro del mondo in areo, sparendo improvvisamente il 2 luglio del 1937. Il suo corpo non sarà mai trovato. E noi pensiamo che l'abbia fatto per permetterci di giocare ancora un po' con la sua leggenda, nella speranza che un giorno non ce ne sia più bisogno.

Filippo Grasso  

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Ferrovie, Messori riconsegna le deleghe: "Poca chiarezza sulla privatizzazione”

Il presidente di Fs al Corriere: nessuna dimissione in vista, non ritengo concluso il mio compito”

Libano: Al-Qaida minaccia di uccidere oggi i soldati ostaggio

La minaccia del Fronte di al Nusra, il braccio siriano di Al Qaida, se l’esercito libanese non interromperà le operazioni anti-jihadisti a Tripoli

Reyhaneh Jabbari è stata impiccata in Iran

Nel 2009 la donna era stata condannata per l'uccisione, avvenuta nel 2007, di un uomo che la voleva violentare, un ex dipendente dell'Intelligence iraniana.

L’arte di non fare mai la scelta sbagliata

Prendere decisioni è impegnativo. Spesso per evitare la fatica si va d’istinto, e si sbaglia
SHARE

Quanto è peggiorato il vostro udito?

Un video che è, al tempo stesso, un test per l’udito: ascoltate i segnali fin dove li percepite
SHARE

Lo strano percorso: come viaggiano i dati in rete

Dal pc fino a un altro pc, passando per router e server: il giro del mondo dei dati in Internet
SHARE

Il primo tweet della Regina d’Inghilterra

Elisabetta II, all’età di 88 anni, ha twittato, con tanto di firma. È la prima volta che succede
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Effetto Spotify: come la Svezia è diventata la capitale mondiale dello streaming

Un lungo articolo del Ft spiega come e perché una nazione come la Svezia sta stracciando la strada per il futuro della musica

Isis, l’orrore prima delle decapitazioni

L’inchiesta del NyTimes, frutto di tre mesi di lavoro: gli ostaggi sottoposti a torture e alla fame prima dell’esecuzione. Foley si convertì all’Islam

Troppi fronti aperti, rosso da 427 milioni: i dubbi sulla strategia di Amazon

Il solo Fire Phone provoca un buco da 170 milioni di dollari. Ma attenzione ai giudizi affrettati: i ricavi sono saliti del 23% nel trimest