Blog di

di Antonio Vanuzzo

L’Europa salva Cipro, esultano mafiosi e oligarchi russi

Blog post del 5/11/2012

Lo dice un rapporto segreto della Bnd, la Cia tedesca, diffuso dal settimanale Spiegel. L’isola mediterranea sta trattando con Bruxelles un salvataggio di “soli” 10 miliardi di euro dopo che la Cyprus Popular Bank, la principale banca del Paese, è stata pesantemente colpita dal taglio al valore nominale dei titoli greci verso i quali era fortemente esposta. Un salvataggio dal significato più geopolitico che finanziario: nonostante Cipro abbia adottato l’euro dal 2008, è fortemente e storicamente legata alla Russia, tanto che già l’anno scorso ha ricevuto un prestito da 2,5 miliardi di euro a un tasso del 4,5 per cento. Un legame consolidato dopo il crollo dell’Unione sovietica e le successive privatizzazioni delle società statali, favorito dalla tassazione praticamente inesistente che ne fa un paradiso fiscale dove hanno sede oltre 40mila società off shore. 

«Il report della Bnd evidenzia che i maggiori beneficiari dei miliardi provenienti da fondi foraggiati con i soldi dei contribuenti europei saranno gli oligarchi russi, uomini d’affari e mafiosi che hanno parcheggiato i loro guadagni illeciti a Cipro», si legge sullo Spiegel. Secondo l’intelligence tedesca, i russi hanno depositato sull’isola 26 miliardi di dollari (20 miliardi di euro circa), cifra che supera di gran lunga il Pil locale, pari a 17 miliardi di euro. 

Nonostante sia uscito dalla black list Ocse dei paradisi fiscali nel 2000, dopo aver siglato con l’organizzazione internazionale di Parigi un accordo formale per implementare la trasparenza bancaria e la lotta al riciclaggio, Cipro rimane una piazza estremamente attraente, con una tassazione al 4,5% degli utili e una sui redditi che va dal 10 al 20%, a seconda che i soldi transitino attraverso una banca domiciliata nel Paese. Un regime di favore che l’Europa, come condizione per erogare i fondi necessari al salvataggio, vorrebbe riformare. Ma dalle parti di Nicosia dormono sonni tranquilli: c’è sempre Mosca a cui rivolgersi. 

 

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Germania, il tribunale decide: i taxi di Uber non possono più circolare

La sentenza è temporanea. Per i conducenti che la ignorano c’è il rischio di multe fino a 250 mila euro. La start up di San Francisco: "Continueremo lo stesso"

Caso Marò, Mogherini: "Salute Latorre cambia la situazione che li riguarda"

Il ministro degli Esteri: "Stiamo preparando l'internazionalizzazione della vicenda. Ora bisogna riaprire il dialogo con il nuovo governo indiano"

Tumori al seno, italiani scoprono la molecola responsabile delle metastasi

Un passo avanti importante per capire i meccanismi con il quale il cancro si diffonde nell'organismo

Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana

Il video che mostra come un autistico vede il mondo

Un disturbo molto conosciuto ma poco studiato: un mix tra animazioni e video racconta come si vive
SHARE

Cinque consigli per la felicità a poco prezzo

Sono cosucce che cambiano tutto: suggerimenti da seguire ogni volta che avete una giornata no
SHARE

Caffeina ed energia: cosa si scatena nel cervello

Adesso che l'avete bevuta, vi facciamo vedere cosa succede tra i vostri neuroni (e non vi piacerà)
SHARE

Gli snack più antichi del mondo che ancora mangiamo

Dai pop corn fino ai salatini. Li mangiamo da sempre, ma sappiamo da dove vengono?
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Washington Post, Bezos cambia i vertici, finisce dopo 81 anni l’era dei Graham

La “publisher” Katherine Weymouth, pronipote del capostipite della famiglia Graham, è stata sostituita dal fondatore e Ceo di Politico Frederick Ryan Jr.

Tutta la verità su Hello Kitty

Un ironico articolo spiega le motivazioni secondo cui il personaggio di Hello Kitty non rappresenterebbe un gatto. Nel caso a qualcuno interessasse