Blog di

di Rosy Battaglia

“Civili a teatro”. L’altra anima di Batblog

Blog post del 6/06/2012

Metto le mani avanti. Tra gli argomenti che ho proposto per Batblog, c’è il teatro.
Il teatro racconta con efficacia, semplicità, commozione e divertimento il cambiamento della nostra società, nelle sue pieghe più intime. “Un tema che tira”direte voi.

Proviamo. Vorrei parlarvi del “mio” teatro e mi piacerebbe mi raccontaste, se lo avete trovato, del vostro.

Un teatro che io amo definire necessario. Come antidoto, cura, memoria, confronto, divertimento. Dove trovo spunti di riflessione, ma anche emozioni che altrove non trovo, se non nei libri.

Quello che a dispetto di tagli e finanziamenti alla Cultura, cerca di resistere e accogliere il suo pubblico. Fa rete con la società civile e non disdegna piazze e circoli.

Un teatro di frontiera che lavora per le strade, nei quartieri, nei carceri e nelle scuole più disagiate d’Italia come in quelle più fortunate. Un teatro che piace, ma spesso lo ignoriamo, a quei nativi digitali che hanno bisogno di mettersi alla prova, conoscere il loro corpo, le loro emozioni e condividerle, senza schermi e chat, basta dargliene solo l’opportunità.

Parlo di quello stesso teatro che non appare nei cartelloni dei grandi teatri stabili finanziati con il Fondo Unico dello Spettacolo, ma che si autofinanzia, spesso solo attraverso il pubblico.

Un teatro che non ha poltrone di consigli di amministrazione da spartire ma che vuole ancora essere un “teatro d’arte per tutti”, popolare e accessibile.

Un teatro che non è triste, paludato, impostato ma che va incontro al suo pubblico, anche raccontando cose “scomode”, provocanti, irriverenti. Ma che non perde di vista chi è in platea, ha pagato un biglietto ed è uscito di casa, anziché stare davanti alla TV o al PC.

Un teatro che si inventa reti e festival per sopravvivere e farci sorridere.

Ci porterò mio figlio ed è uno dei momenti più belli che riusciamo a condividere insieme, lontani dalla fretta e dalle corse quotidiane.

Se vi va ne possiamo parlare. Alla faccia del FUS e delle accise sulla benzina.
 

COMMENTI /

Ritratto di Tindaro
Mer, 20/06/2012 - 08:13
Tindaro
Cara Rosy, grazie. Noi teatranti abbiamo bisogno di gente come te! T
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

L’autunno di Renzi: unioni civili e lavoro

Il piano dopo le riforme istituzionali: apertura sui diritti, ma poi rivisitazione “totale” delle regole sull’occupazione

Riforme, si tratta su immunità e referendum

Nel negoziato anche l'elezione del Quirinale. Il premier pronto ad un altro incontro con Berlusconi

Gaza, Consiglio di sicurezza Onu: "Cessate fuoco immediato"

A New York adottata una dichiarazione unanime. Anche il presidente Obama aveva esortato Israele a fermarsi

Ecco le parole da non scrivere mai in una lettera

Per non annoiare chi vi legge, o rischiare di non essere chiari meglio cercare soluzioni alternative
SHARE

Capitali europee rappresentate con il cibo

L’idea di due fotografi che utilizzano il cibo per esprimere e condividere la loro creatività
SHARE

Breve storia del Pi greco

Anche se la matematica non vi ha lasciato dolci ricordi, la storia di questa cifra ha un suo fascino
SHARE
La macchina della verità

I siti per scoprire se questo articolo è stato copiato

Getty Images
Cinque programmi per trovare chi plagia: basta inserire un testo e iniziare la ricerca dei furbetti
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

A governare meglio un Paese sono le persone con esperienza e le donne

Oltre l'80% degli americani ritiene che gli Stati Uniti sarebbero governati meglio da persone con esperienza sul lavoro o da donne

Le persone mattiniere sono più propense a mentire durante il pomeriggio

E lo fanno soprattutto nei confronti dei loro capi. Chi dorme poco di notte invece, potrebbe essere meno etico la mattina. La siesta pomeridiana è la soluzione

Così le società segrete riescono a sfuggire a Internet

Viaggio all’interno del processo di reclutamento dei leggendari club della New York University