Blog di

di Marco Sarti

Berlusconi da Santoro. I bookmaker quotano a 5 l’abbandono dello studio

Blog post del 9/01/2013
Argomenti: 

Altro che messaggio di fine anno del presidente della Repubblica. Il confronto tv Renzi-Bersani? Il paragone neppure regge. La prossima puntata di Servizio Pubblico rischia di entrare direttamente nella storia dell’informazione politica. Da una parte Silvio Berlusconi, dall’altra Marco Travaglio e Michele Santoro.

In cerca del maggior numero di ospitate possibile, il Cavaliere tenta il colpo. Ospite in prima serata nella tana del lupo. L’ex premier ha coraggio, non c’è che dire. E mentre gli sponsor si fregano le mani, gli spettatori si preparano curiosi allo scontro. 

Il confronto tv andrà in onda domani sera su la7, alle 21.10. Titolo della trasmissione, scelto dagli autori del programma: “Mi consenta”. Intanto l’attesa cresce. Silvio Berlusconi resterà fino al termine? Oppure lascerà indignato lo studio prima della fine della trasmissione (come ha recentemente minacciato durante le interviste di Lilli Gruber e Massimo Giletti)? Riuscirà ad ascoltare il monologo di Travaglio senza interromperlo?

Suspense. Roba che nemmeno la notte degli Oscar o la finale di Champions League. E proprio come un incontro di calcio, sull’evento iniziano a uscire le prime quote. I bookmaker bancano la pazienza del Cavaliere. Si può scommettere su Stanleybet. La trasmissione scorre via tranquilla? Si vince poco: 1,12 volte la posta in gioco. Silvio si alza e se ne va? La fuga è quotata a 5. 

Argomenti: 

COMMENTI /

Ritratto di Nic
Mer, 09/01/2013 - 21:16
Nic
Berlusconi da Santoro per male che vada non perderà niente. Ha solo da guadagnare, Santoro ha solo da perdere. Comunque vada per l'ex presidente del Consiglio è tutta pubblicità, sarebbe stato meglio ignorarlo
SHARE
Ritratto di Anonimo
Mer, 09/01/2013 - 22:13
Anonimo
Cosa volete gli italiani muoiono di fame ma si divertono così. ..
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 10/01/2013 - 00:41
Anonimo
Speriamo che non sia una trasmissione truccata come Vespa.
SHARE
Ritratto di Vivi
Gio, 10/01/2013 - 05:46
Vivi
Per la prima volta non guarderò "servizio pubblico" quell'uomo mi fa vomitare! Auspico un flop della trasmissione per ribellione degli spettatori. Ma che paese siamo diventati? Diamo ancora credito ad un illusionista che fa il gioco delle tre carte?
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Vaticano, Papa Francesco nomina il nuovo camerlengo

Il successore del cardinale Tarcisio Bertone è il francese Jean-Louis Tauran. 71 anni, è il presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso

Per 48 milioni di italiani Natale e Capodanno senza vacanze

A lanciare l’allarme sugli effetti della crisi è federalberghi. Secondo lo studio solo 11,8 milioni di italiani faranno una vacanza durante le festività

Legge di Stabilità, all’alba il Senato approva il maxiemendamento

Via libera da parte di Palazzo Madama alla fiducia posta dal governo. I voti favorevoli sono 162, i no sono 37, nessun astenuto

Lo stile di cinque grandi registi in un video

Con solo immagini di stock, ricreare Wes Anderson, Malick, Fincher, Cuaron e Tarantino
SHARE

I miti sulle malattie invernali

Non è vero che l’alcol scalda e soprattutto non è vero che a uscire coi capelli bagnati ci si ammala
SHARE

L’altra volta che Hollywood ha ucciso Kim Jong

Kim Jong-Il ucciso in Team America
In “Team America” gli autori di South Park avevano già ammazzato un leader nordcoreano: Kim Jong-Il
SHARE

Il sessismo spiegato ai bambini

«Gli uomini sono presidenti, le donne first ladies» e altri stereotipi di genere negli USA del 1970
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Jobs Act, verso un indennizzo di soli tre mesi per i nuovi assunti

Le anticipazioni del Corriere: tra i licenziamenti senza reintegro anche quelli per scarso rendimento. Non ci sarebbe copertura per l’Aspi per i collaboratori

L'addio di Napolitano: «Parlare di voto o di scissioni evoca l'instabilità»

Il saluto del presidente alle alte cariche dello Stato promuove il governo Renzi: «Procedere senza stop s