Profilo bloggerVai all'elenco dei blog
Ritratto di Sbragantini

di Salvatore Bragantini

Biografia –

Salvatore Bragantini, nato a Imola nel 1943, si è laureato in Economia a Roma nel ‘67. Ha lavorato nel merchant banking e nel private equity. È stato nominato Commissario della Consob nel ’96. Tornato nel 2001 al settore privato, fino al giugno 2013 presidente della società di gestione del fondo I 2 Capital Partners, è oggi consigliere di amministrazione di società quotate e non quotate, oltre che dell'Università degli Studi di Milano (Statale).
Partecipa al Securities and Markets Stakeholder Group che assiste la European Securities and Markets Authority, autorità indipendente dell'Unione Europea, nei contatti con gli operatori del mercato.
Collabora al Corriere della Sera dal 1994.
È membro della Ned, comunità degli amministratori indipendenti.

Ritratto di Sbragantini

BLOGGER

BIOGRAFIA E ARCHIVIO

di Salvatore Bragantini

Tutti i «Il cammello, l'ago e il mercato»

Pagine

BREAKING NEWS

La prima astronauta italiana è partita per lo spazio.

Samantha Cristoforetti decollerà alle 21,59 ora italiana

Regionali, Emilia Romagna e Calabria al voto: crolla l'affluenza

Urne aperte dalle 7 alle 23 per l'elezioni dei governatori

La scienza occulta dietro alla copertina dei libri

In un libro il testo non è tutto. Conta molto anche la copertina. Spesso è perfino la cosa migliore
SHARE

Istruzioni per stringere nuove amicizie anche da adulti

Matrimonio e carriera impediscono nuovi legami. Essere soli è più rischioso che essere fumatori
SHARE

Spiare l’intimità degli abitanti di Parigi

Una fotografa americana ha ripreso la vita privata di alcuni cittadini, catturando momenti unici
SHARE

La mappa che rivela quanto è rumorosa la tua città

Applicazioni e mappe di centri europei monitorano l’inquinamento acustico
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Gascoigne sta meglio, si è messo a dieta, va in palestra e beve meno

Gazza beccato dal Daily Mail fuori da un supermercato

Come Barilla si è trasformata in un’azienda paladina dei diritti dei gay

Dopo l’uscita di Guido Barilla, la società ha finanziato associazioni gay, esteso programmi sanitari a transgender e usato una coppia lesbica in una promozione