Blog di

di Ciro Pellegrino

Napoli, tenta il suicidio dal balcone del Comune, salvato dal vicesindaco

Blog post del 7/05/2012

Foto di Vincenzo Presutto

Foto di Vincenzo Presutto via Facebook

 

 Si è arrampicato sul balcone al secondo piano del Palazzo San Giacomo, sede degli uffici della giunta di Napoli, minacciando di buttarsi di sotto: momenti di tensione, stamattina, al Comune di Napoli quando, poco dopo le 9.30 un uomo - un quarantenne disoccupato secondo le prime informazioni -  è stato convinto a desistere dal folle gesto dal vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano. Ora il senzalavoro, rientrato negli uffici, sta parlando col vicesindaco.

Abbandonato l'intento di lanciarsi nel vuoto, l'uomo ha parlato non solo col vicesindaco (che ha la delega ai rifiuti) ma anche  con l'assessore comunale alle politiche sociali Sergio D'Angelo. Sotto Palazzo San Giacomo rafforzate le pattuglie della polizia che già tradizionalmente si avvicendano coi carabinieri nella sorveglianza della struttura, quotidianamente "assediata" da manifestazioni, nonché mezzi dei Vigili del Fuoco che come prassi avevano già predisposto il telo gonfiabile di salvataggio.  Non è la prima volta che in piazza Municipio si assiste a scene simili: qualche anno fa il Comune dovette correre ai ripari perché disoccupati, lavoratori socialmente utili e precari  si arrampicavano sui ponteggi installati per la ristrutturazione della facciata a cadenza pressoché quotidiana.

Maurizio Valenzi, sindaco comunista  nella seconda metà degli anni Settanta inizio Ottanta raccontava nel suo libro di memorie che l'approccio con il Municipio una volta indossata la fascia tricolore fu proprio quello di trovare un disoccupato nel suo ufficio che minacciava di buttarsi dal secondo piano.

 

 

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

La Camera boccia l’emendamento della Lega sulle toghe

Riguardava la responsabilità civile dei magistrati

Kiev chiede altri 2 miliardi di prestiti all’Europa

Gazprom vuole da Kiev il pagamento del debito di 3,1 mld di dollari per riprendere a rifornirla di gas

Sblocca Italia "in salita" alla Camera

Domani sara' all' esame dell'aula di Montecitorio. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo,ma l'appuntamento potrebbe anche saltare

Paura in miniatura: il film horror più corto di sempre

Si intitola “Tuck Me In”, racconta la storia di un padre e di un figlio, e dura meno di un minuto
SHARE

Andare in vacanza a vedere le bombe

Le immagini di Lipsky disturbano: verrà un tempo in cui la calamità sarà solo un fatto estetico?
SHARE

Il metodo per mantenere a lungo l’attenzione necessaria

Spesso ci si distrae quando meno sarebbe opportuno, per mancanza di energia. Ecco un trucco
SHARE

Aziona anche tu la macchina della nostalgia

Basta un clic e ci si ritrova nel passato, a inseguire i ricordi e risentire antiche emozioni
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Il progetto di Putin di spartirsi l’Ucraina con la Polonia

Fece la proposta nel 2008: “L’Ucraina”, diceva, “è un Paese artificiale”

Come le scuse in pubblico diventano uno strumento di potere e privilegio

Non è più una difficoltà da superare, sempre di più le pubbliche scuse sono la strategia di difesa di ricchi e potenti

L’arbitro Rocchi “confessa”: “Juve-Roma? Sul rigore di Maicon ho sbagliato

“Dispiace che la mia prestazione non sia stata ottimale, da questo punto di vista potevo fare meglio“