Blog di

di Arcangelo Munciguerra

Disoccupato egiziano ruba un pacco di pasta, arriva la polizia e... gli paga la spesa...

Blog post del 26/06/2012

"C'hanno insegnato la meraviglia verso la gente che ruba il pane ora sappiamo che è un delitto il non rubare quando si ha fame"

Chissà se ascoltano De Andrè, chissà se stavano fischiettando proprio questa canzone quando la centrale li ha avvisati di ciò che avveniva in quel supermarket senese...

Ventisette anni, ventisette (uno in più del sottoscritto), egiziano (risiedente regolarmente in Italia) con moglie e ben due figli, senza lavoro e non appartenente alla famiglia di Mubarak. Questo è l'uomo, o meglio il ragazzo, che si sono trovati di fronte, un volto segnato dalla rassegnazione, con in mano una busta piena di omogeneizzati, pannolini, latte e pasta.

Chissà quali pensieri lo avranno tormentato alla vista delle divise, onestamente non è poi così difficile immaginarlo: "ecco è fatta, ora mi portano dentro, ladro e di colore ora andrò su tutti i giornali, diventerò un mostro per due omogeneizzati mela banana e un pacco di pasta..."

Stavolta accade quello che non ti aspetti, i poliziotti stanno ad ascoltarlo ed invece delle manette tirano fuori il portafogli e pagano la spesa. Poi usciti dal supermarket allertano i servizi sociali nel tentativo dare un supporto alla sua giovane famiglia.

Un gesto che sorprende tutti, specialmente in giorni come questi, dove, giustamente, non si arresta la polemica contro i poliziotti che senza alcun briciolo di umanità hanno offeso in maniera ignobile il dolore di una madre dopo l'assassinio del figlio... Lo ammetto, ero dubbioso se scrivere o meno questo post, non volevo (e non voglio affatto) passare per il pompiere di turno ma questa storia andava raccontata. Andava raccontata, perchè svestiti i panni dei robocop, tolta la divisa, non ci sono supereroi ma uomini come noi, in carne, ossa e problemi... magari lo tenessero sempre a mente...

COMMENTI /

Ritratto di Fulvio
Mar, 26/06/2012 - 21:51
Fulvio
Sono contento che qualcuno lo abbia scritto questo articolo. mi fa sorridere. Penso che se un rappresentante delle forze armate sbaglia dovrebbe pagare come i privati cittadini, se non di più. Perchè più potere e più responsabilità hai, più deve essere elevata la punizione. Non la protezione, come per i politici. Che dovrebbero pagare il triplo. Per il resto alcune posizioni estreme e generalizzanti contro le forze dell'ordine sono davvero censurabili e fuori luogo: nemmeno loro arrivano alla fine del mese, e farci la guerra vuol dire fare come i capponi di Renzo sulla via dell'Azzecca-garbugli: la guerra tra poveri.
SHARE
Ritratto di lastorino1
Mer, 27/06/2012 - 06:27
lastorino1
Mi sono commosso alla lettura di questo articolo. Ancora su qualche essere umano vince il senso dell umanità. Grazie a quel meraviglioso poliziotto che Dio ti benedica per quel meraviglioso gesto che hai fatto.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Expo, indagato il leghista Gibelli per turbata libertà di scelta

Il segretario generale della Regione ha ricevuto l’avviso di garanzia nell’ambito dell’inchiesta che ha coinvolto il governatore della Lombardia Maroni

Legnini è il nuovo vicepresidente del Csm

Non c’è accordo sui nomi per la Corte Costituzionale

Lo scioglimento dei ghiacci cambierà anche la gravità

Diminuendo la massa si modifica anche la gravità. Ma non è una cosa di cui preoccuparsi. Per ora
SHARE

Il futuro come se lo immagina Hollywood (non bello)

Un’infografica raccoglie i 25 film più belli ambientati nel mondo che sarà. Il 75% è una distopia
SHARE

La vita di una donna racchiusa in pochi passi

Un video la racconta come un cammino: mostra il corpo che cambia e i compagni di viaggio
SHARE

Ortaggi e verdure: guida per riconoscere i migliori

Per capire se sono freschi non basta il colpo d’occhio: serve un’expertise che molti non hanno più
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Come Sam Simon, co-autore dei Simpson, si prepara a morire

Gli è stato diagnosticato il cancro due anni fa: pochi mesi per vivere. Simon è ancora vivo e spende tutti i soldi guadagnati in beneficenza

Vassilis Paleokostas, il delinquente imprendibile che diventa eroe nazionale

Rapinatore di banche, latitante, fugge due volte di galera in elicottero, dona i suoi soldi alle persone che incontra

Una vita in cammino: la donna che ha percorso 15mila chilometri in tre anni

Dalla Siberia al Deserto di Gobi, per spazi immensi e desolati. La storia strana di una donna quarantenne, svizzera, e con un’idea di divertimento originale