Blog di

di Massimo Nunzi

Morrison..Australia Rules! The One Man Big Band

Blog post del 10/03/2012
Parole chiave: 

James Morrison fa arrabbiare e di brutto..
 

 

Noi poveri umani, costretti a routine quotidiane faticosissime
per cacciare due suoni accettabili dal nostro strumento,
non possiamo che caracollare increduli di fronte al talento strabordante di James Morrison,
autentico uomo-fenomeno del jazz Australiano.

Morrison, con uno stile semplice, popolare e di grande fruibilità,
contribuisce a diffondere il Jazz presso grandi fasce di pubblico 
e a farlo conoscere  in tutto il Mondo attraverso operazioni come questa.

Non che i polistrumentisti siano assenti nel mondo del Jazz..
Il trombettista Maynard Ferguson era un ottimo trombonista ( a pistoni) e sopranista,
oltre che suonatore di corno.
 

 

Lo stesso dicasi per Ira Sullivan, ottimo sia al sax che alla tromba.
 



Ma Morrison spariglia il gioco..
Suona tutto meno che la batteria..
Ha davvero una capacità unica.
 

 




Questo brano ce lo dimostra ampiamente.
Un jazz allegro, swingante e scoppiettante, alla Sammy Nestico, nella matrice mainstream di Woody Herman e Basie, finger poppin' e allegro.
Colpisce la spaventosa facilità e naturalezza con cui Morrison suona perfettamente tutte e quattro le famiglie dell'orchestra Jazz:
4 Trombe,
4 Tromboni (col trombone basso)
5 sassofoni..
(alto, soprano, tenore e baritono oltre ai clarinetti).
e 4 di ritmica (piano , chitarra, banjo e  contrabbasso ).

Purtroppo gli manca la batteria e a questo punto cio viene da chiederci :
perché?

Tutta la musica del cd viene realizzata con uno swing bruciante e una competenza assoluta.
Andando nel dettaglio: molti sassofonisti vi potranno confermare che non è agevole neanche per loro suonare tutti i sassofoni..
ebbene Morrison, superando con un balzo tutti i problemi di imboccatura, sfata in un istante i miti che volevano relegate a un solo strumento, le carriere dei concertisti.

Godetevi questo incredibile strumentista..
Al jazz fa bene anche questo.
Di certo Morrison, può fare avvicinare al jazz molto nuovo pubblico, con uno  stile popolare
e fruibile da tutti e con qualche "trovata".

Lunga vita a James Morrison, orgoglio australiano!

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di Silvio Bonanni
Lun, 12/03/2012 - 11:29
Silvio Bonanni
Grazie Massimo per averci presentato questo eccezionale musicista ! Mi interesso di Jazz da oltre 55 anni e non avevo mai sentito una cosa del genere ! Contiua a rifornirci di queste notizie. Silvio Bonanni
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Mosca: non ci sarà un intervento militare in Ucraina

Il ministro degli Esteri russo chiede che i rappresentanti di Kiev e di Mosca discutano di un "cessate-il-fuoco immediato e senza condizioni"

Corea del Nord, lanciato un missile a corto raggio nel mar del Giappone

Continuano le tensioni tra la Corea del Nord e la Corea del Sud

Fra le macerie di Gaza una ricostruzione da 5 miliardi

La vita riprende fra case e negozi distrutti. Ma mancano i grandi donatori

Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana

Gli snack più antichi del mondo che ancora mangiamo

Dai pop corn fino ai salatini. Li mangiamo da sempre, ma sappiamo da dove vengono?
SHARE

Suggerimenti per costruire una memoria potentissima

Per molti la memoria è un problema, ma seguendo questi consigli potrete allenarla a dovere
SHARE

La nostra vita trasformata in un videogioco

Un software permette di riprodurre situazioni tipiche della quotidianità, per capire come agire
SHARE

Quindici modi per sconfiggere il jet-lag

Un problema per chi viaggia in posti lontani. Si deve dormire, ma si può fare anche di più
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Il reportage al tempo del marketing: il giornalismo di viaggio genera turismo

Sull’ascesa e il declino della narrativa di viaggio, che si è trasformata in narrativa di turismo: racconti nati per fare restyling e non informazione

La nuova macchina da soldi di Hollywood? Si chiama Youtube

Una volta le grandi aziende cinematografiche facevano causa al sito. Adesso, invece, ci scommettono sopra

Imparare una lingua? Significa imparare a recitare una nuova identità

Storia del difficile apprendimento del francese da parte di un madrelingua inglese: i progressi linguistici sono solo il segno dell'ingresso in un nuovo mondo