Blog di

di Filomena Pucci

Felicità: skill and challenge

Blog post del 12/11/2012


Si chiama flow o esperienza ottimale, anche detta Felicità.

Dopo anni di osservazioni un simpatico psicologo dal nome impronunciabile Mihály Csíkszentmihályi, ha messo a punto nel '75 un grafico con il quale si può determinare con una certa precisione la posizione della nostra felicità in funzione di skills (capacità) che abbiamo maturato e challenges (le sfide) che accettiamo di affrontare nostra vita.

Leggendo il grafico si capisce facilmente come affrontare una situazione ad alto livello di difficoltà senza un importante livello di conoscenze produrrà sicuramente un sentimento di ansia, e quindi d'insoddisfazione. Allo stesso modo una situazione troppo semplice in cui si usano poche delle tante conoscenze che si hanno produrrà un sentimento di noia e di depressione.

Lo stato di felicità è quel triangolino in alto, nominato flow, flusso, ovvero quello che stiamo facendo è molto difficile ma lo facciamo con fluidità vista la nostra preparazione a farlo. Eccola allora la felicità: la soddisfazione di aver fatto bene quello che avevamo in mente di fare.

L'esempio perfetto del flow è la creazione artistica, quando si arrivare a dire: scrivevo senza pensarci, non mi sono accorto del tempo passare, ho dimenticato la mia vita e sono diventata quello che stavo facendo, quello che si prova è il flow, o estasi.

Lungi dall'essere un'esperienza religiosa l'estasi è un fatto tecnicamente psicologico. Il nostro cervello garantisce 120 bit di attenzione al secondo, ascoltare e comprendere una persona parlare ne richiede 60, tanto che non possiamo ascoltare e comprendere più di due persone alla volta.  Nel momento della creazione artistica si usano tutti i 120 bit tanto che non ne resta nessuno per pensare agli acciacchi del proprio corpo, alle bollette da pagare, al fidanzato che non chiama o all'affitto.

Eccola allora la vera felicità. Dedicarsi a quello che più ci piace, seppure difficile, perchè probabilmente è la cosa per la quale possiamo superare i nostri limiti, e poi cercare di farlo bene, ogni giorno meglio, alzare l'asticella delle nostre ambizioni, quelle belle, e andare dritti verso la nostra soddisfazione.

Tutto il resto, bollette comprese, può attendere.

 

 

 

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Istat: meno automobili e motorini in città

Si diffonde la mobilità sostenibile: crescono il car sharing e il bike sharing

MH-17, i corpi delle vittime lasciano l’area dei ribelli

Il treno su cui sono stati depositati i resti delle vittime del volo malesiano è stato portato a Kharkiv

Come sarebbero i classici se fossero acchiappa-clic?

I titoli rivisti in chiave moderna, come se fossero post su internet: sarebbero stati davvero così?
SHARE

Funzioni nascoste del Mac che (forse) non conoscete

Dalla gestione rapida delle applicazioni fino allo screenshot parziale dello schermo, e altro ancora
SHARE

Una nuova Bibbia? Deve essere almeno leggibile

Spesso i fedeli non leggono i testi sacri per un motivo banale: la Bibbia è male impaginata
SHARE

Istruzioni per stirare una camicia come Dio comanda

Per chi non avesse ancora avuto modo di imparare questa nobile arte, c’è un’infografica
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Il ciclista predestinato: scampa ai due disastri aerei della Malaysia Airlines

Il 29enne Maarten de Jonge doveva salire sia sul volo scomparso sull'Oceano Indiano sia su quello abbattuto sopra l'Ucraina

Un video animato spiega come si effettua il fracking

Si tratta della cosiddetta "fratturazione idraulica" ovvero quando si utilizza la pressione di un fluido per creare fratture nel sottosuolo