Blog di

di Ostinata Poesia

#Occupylove, un film che ama la rete

Blog post del 26/06/2013

A darmi la notizia un artista turco su friendfeedC'è un movimento "nuovo"-o quasi-ad animare status e tweet sui social. Partito circa due mesi fa si rigenera di post in post e trascina dai primi di maggio. Trattasi di occupylove. Mi ha catturata con delle immagini, dei cuori lanciati al cielo, note e versi d'amore comunicati da omini anonimi su sfondo bianco.

 

#OCCUPYLOVE

 

Sembrava un progetto su Behance, lanciato dall'autore dei disegni, tale Erman Yilmaz di Istanbul, ma è anche e soprattutto la scia di distribuzione e contaminazione di Occupy Love Film, lanciato il 3 maggio scorso, documentario firmato Velcrow Ripper, cinquantenne regista canadese, sull'onda della lovevolution e di un hahstag che andava diffondendosi già prima talvolta accompagnando pacifici germogli di primavera in tutto il Mondo, #occupylove

Si legge in proposito sull'Huffingtonpost: anche se l'occupazione pacifica a Zucotti Park è finita, il film documenta come i semi del movimento Occupy hanno germogliato convergendo in un Super Movimento Globale. Iniziative sociali e manifestazioni in tutto il mondo vanno moltiplicandosi condividendo radici e desideri. Tutte sono a base non violenta, azione diretta e creativa per chiedere e portare quei cambiamenti necessari al benessere collettivo e dell'ecosistema che i politici non sono riusciti a realizzare. L'essenza è l'amore per l'ambiente, per la comunità, per l'umanità e il pianeta, la stessa che muove  la contestazione agli aspetti distruttivi di un capitalismo privo di compassione e cuore.


CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL TRAILER DEL FILM OCCUPY LOVE

NUOVI MODELLI DI DISTRIBUZIONE- Sul sito del progetto è possibile prendere visione del trailer del film, comprarlo per guardarlo subito a meno di 4 dollari, disponibile per un periodo di sette giorni. Un'applicazionper smarthphone invita a cercare i cuori e a condividerli con delle foto, perché l'amore è ovunque...

Sempre l'Huffingtonpost racconta: "Il film sta trionfando a dimostrare che il potere dell'amore può unire e guarire, mentre l'invidia e l'egoismo rischiano di dividere e avvelenare".

Forse è collettivamente in corso quel salto empatico di cui parlava il giornalista Michele Neri nel 2011, in un articolo su D.Repubblica, quando scriveva

l'unica possibilità per creare un'economia sostenibile e medicare la biosfera è il salto empatico, pensare che la nostra evoluzione sia misurata dall'estensione dell'empatia e non dalla misura del successo

Qualunque cosa sia, un movimento, una prospettiva, una rivoluzione, "un film ma anche un meme", come (EDIT) mi spiega l'autore in tarda serata, dopo la pubblicazione di questo post, 

ecco cosa sta succedendo su twitter...

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Un militante filocurdo italiano è stato ferito al confine tra Kurdistan e Siria

Si chiama Alessandro De Ponti, ha 23 anni e non è in pericolo di vita

Varoufakis: «Quello che i creditori stanno facendo è terrorismo»

Il ministro delle Finanze greco alza i toni alla vigilia del referendum sull’accordo con Bce, Ue e Fmi

Grecia, confronto di piazza fra No e Sì. Tsipras: “tagliate il debito del 30%”

Il premier greco: “Oggi è la festa della democrazia, che ritorna in Europa”. Banche: da lunedì liquidità a rischio

Smemoranda 

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

I consigli di Bolaño per chi vuole scrivere racconti

Dodici comandamenti di scrittura che si rivelano, a parte i primissimi, degli ottimi consigli di lettura

La campagna turistica pro-Tunisia, per far dimenticare la paura

Dopo gli attacchi al Bardo e al resort di Sousse le prenotazioni sono crollate. La Tunisia è in difficoltà. E c’è chi reagisce così

Quando per vedere l’Inferno di Dante si andava al cinema

Fu il primo vero lungometraggio (muto) italiano. Tema classico, ma con alcune variazioni. Fu un successo epocale

La storia tragica dell’uomo che non volle salutare Hitler

Accadde in occasione dell’inaugurazione di una nave. A tenere le braccia conserte fu August Landmesser, e aveva i suoi buoni motivi

PRESI DAL WEB

Varoufakis: «Votate No, con l’accordo nessuna possibilità di ripresa»

L’intervista all’australiana LNL ABC Radio National: «I ministri europei negano la democrazia», «le proposte sono state fatte apposta per essere rifiutate»

L’Economist: Renzi non sopravviverebbe alla Grexit, Italia a rischio contagio

Il settimanale aggiorna le previsioni: lo spread tornerà alto e farà saltare le misure di stimolo del 2016. A rischio il fragile equilibrio del governo Renzi

Una proposta per il dopo Expo 2015: un CyberParco per la Cyber Security

Nasce un comitato no profit per il destino delle aree dell'esposizione universale