Blog di

di Paolo Massa

La democrazia in America tra palco e realtà

Blog post del 4/01/2012

La giostra delle elezioni americane è appena partita dallo Stato dell’Iowa che ha dato avvio alle primarie repubblicane. La vittoria risicata del mormone Mitt Romney, ex governatore del Massachusetts apprezzato da moderati e indipendenti, meno dai conservatori duri e puri, spiana la strada ad altri candidati, finora nell’ombra come il cattolico Rick Santorum, del sempre più diviso Grand Old Party.

In realtà la campagna elettorale a stelle e strisce è iniziata subito dopo l’elezione di Barack Obama, primo presidente nero degli Stati Uniti: dal 2009 con la nascita del movimento Tea Party e dal 2011 durante l'autunno americano di Occupy Wall Street generatosi sulla scia della primavera araba e degli indignados spagnoli di Puerta del Sol a Madrid.

Consiglio a tal proposito tre documentari. Il primo, L’assedio di Wall Street, realizzato dal corrispondente della Rai da New York Gerardo Greco: un racconto nei meandri del movimento che ha occupato per mesi Zuccotti Park a Manhattan, a due passi dal centro della finanza mondiale, con un occhio alle storie dai palazzi della Borsa. Da vedere, sempre per restare in tema, anche il lavoro di Andrea Salvadore e Matteo Minasi dal titolo Indignati Americani.

Il terzo film è (Astro)Turf Wars, diretto nel 2010 dal regista australiano Taki Oldham: un documentario per indagare su chi c’è dietro il gruppo del Tea Party che da fenomeno locale è arrivato nel 2009 fino a Washington per portare davanti alla Casa Bianca le proprie istanze pro-mercato e anti-tasse. Due movimenti popolari - Occupy Wall Street e Tea Party - con i quali Barack Obama e il futuro candidato repubblicano alla presidenza dovranno fare i conti.

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Commissione Ue: raggiunta intesa su Mogherini agli esteri

Il polacco Donald Tusk è il nuovo presidente del Consiglio Ue

Marchionne bacchetta l’Italia: “Paese non competitivo, non in grado di reagire”

Dal meeting di Rimini: “Dal 2010 non è ancora cambiato nulla, è da 10 anni che ci vogliono riforme strutturali”

Golan: combattimenti in corso tra caschi blu filippini e ribelli siriani

L’Onu è presente sulle alture per monitorare la zona contesa tra Israele e Siria

Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana

La nostra vita trasformata in un videogioco

Un software permette di riprodurre situazioni tipiche della quotidianità, per capire come agire
SHARE

Quindici modi per sconfiggere il jet-lag

Un problema per chi viaggia in posti lontani. Si deve dormire, ma si può fare anche di più
SHARE

Consigli utili per smettere di rimandare sempre tutto

Procrastinare per molti è un vero e proprio modus vivendi, ecco come fare per smettere
SHARE

L’app che ti dice se sei dipendente dal tuo smartphone

Moment calcola tutto il tempo che passate interagendo con lo smartphone. Più di quanto credete
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Il re saudita avverte: il prossimo obiettivo dell’Isis sarà l’Occidente

«Se li ignoriamo ancora, arriveranno in Europa in un mese»

L’effetto di Internet sulla memoria

L’uso di internet e, in generale, delle tecnologie digitali avrebbe effetti positivi sulla memoria e sulle capacità cognitive

I giornali (di carta) che non stanno morendo

Uno sguardo alle altre società di New York City media, dove la pubblicità sulla stampa porta ancora entrate importanti e i lettori continuano ad abbonarsi