L’Altro Cinema

Blog di

di Paolo Massa

Occupy Wall Street (secondo Al Jazeera) e il ritorno della primavera americana

Blog post del 23/03/2012

Il 17 settembre 2011 iniziava a New York l'occupazione pacifica di Zuccotti Park, a due passi dal centro della finanza mondiale. Sono trascorsi appena sei mesi dalla nascita del movimento Occupy Wall Street che, sulla scia delle proteste in Tunisia e in Egitto, in Spagna e in Grecia, ha influenzato il dibattito politico negli Stati Uniti di Barack Obama, in attesa delle elezioni presidenziali del prossimo novembre.

Al Jazeera ha dedicato in questi giorni un documentario ai manifestanti di Zuccotti Park, delineandone - attraverso interviste e immagini dai luoghi dell'occupazione - la genesi e l'evoluzione durante gli ultimi mesi che hanno visto il movimento in affanno dopo lo sgombero del parco da parte della polizia newyorkese. 

Ma con il ritorno della primavera americana, i ragazzi e le ragazze di Zuccotti Park si stanno preparando a far sentire ancora più forte la loro voce in occasione, il prossimo maggio a Chicago, del summit del G8 e della NATO. Me l'ha confermato in un'intervista anche Kalle Lasn, fondatore della rivista canadese Adbustersche lo scorso luglio ha lanciato su Twitter l'idea di occupare Wall Street:

Ora che la prima fase della contestazione si è conclusa, sono convinto che in un secondo momento il movimento comincerà a sviluppare un programma di cambiamento politico e sociale. Avremo centinaia di gruppi in tutto il mondo pronti a farsi sentire attraverso flash mob e occupazioni a sorpresa, come per esempio nelle banche. Penso che d’ora in avanti, specialmente il prossimo maggio a Chicago durante il summit del G8 e della NATO, e anche attraverso la richiesta della Robin Hood Tax e della Tobin Tax sulle transazioni finanziarie, assisteremo a una fase della protesta molto più articolata.

COMMENTI /

Ritratto di Marco Giovanniello
Dom, 25/03/2012 - 03:57
mgiovanniello
Occupy Wall Street, per fortuna se ne sente parlare sempre meno.
SHARE
Ritratto di Paolo Massa
Dom, 25/03/2012 - 14:30
pmassa
Verrà smentito ben presto, caro Giovanniello. A partire dal prossimo maggio a Chicago.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Tibet, 32enne si dà fuoco “contro l'occupazione cinese”

Sale a 131 il numero delle persone che si sono autoimmolate nella regione dal 2009 a oggi

Egitto, vietate candidature pro Morsi

Non sono accettabili eventuali candidature dei Fratelli Musulmani né per le elezioni presidenziali che si terranno a fine maggio né alle prossime legislative

Corea Sud, naufraga traghetto con 480 passeggeri: almeno 2 morti

Disastro al largo della costa meridionale. A bordo 320 studenti in gita scolastica

Guardare i venti che sconvolgono il mondo

Grecale, maestrale, tramontana: i flussi che girano intorno al globo, in una mappa in tempo reale
SHARE

Le icone del rock a icone

Tata&Friends hanno preso i nomi di decine di band e li hanno trasformati in geniali rebus visivi
SHARE

Come cancellare le ricerche imbarazzanti su Facebook

Ogni ricerca fatta sul social network viene memorizzata, ma con qualche mossa si può eliminare tutto
SHARE

Tra Marte e la Luna rossa: notte con gli occhi al cielo

I due eventi astronomici catalizzano l’attenzione degli appassionati. Ma qui si vedrà ben poco
SHARE

5x1000

PRESI DAL WEB

La guida (involontaria) di Amazon al traffico di droga

Senza dubbio il gruppo di Bezos non fornisce guide per gli spacciatori, ma il suo algoritmo sembra aver fatto proprio questa cosa

Così il movimento egiziano dei Tamarrod ha aperto la strada al governo militare

Per la prima volta uno dei leader del movimento che si oppose ai Fratelli Musulmani ammette di aver ricevuto ordini dall’esercito: "Siamo stati ingenui"

Andare in profondità: la vita difficile di chi fa speleologia estrema

Giorni interi sottoterra per esplorare caverne, in una delle attività più antiche della storia