Blog di

di Valeria Abate

Il plurale dei nomi composti.

Blog post del 31/07/2012
Parole chiave: 

Sono chiamati nomi composti quei nomi che risultano formati dall’unione di due parole (asciugamano). E fin qui, sembra tutto facile. Difficile è, il più delle volte, formare il loro plurale. Partendo dall’impossibilità di usare il vocabolario, che come sempre fornisce ogni corretta soluzione, ecco alcune regole che bisogna seguire. I nomi composti da due sostantivi dello stesso genere formano il plurale cambiando solamente la desinenza finale (arcobaleni); se, invece, i due sostantivi sono di genere diverso, al plurale cambia solo la desinenza del primo (pescispada). I nomi composti da un sostantivo e da un aggettivo formano il plurale cambiando le desinenze di entrambe le parole (pellirosse). I nomi composti da un aggettivo e da un sostantivo formano il plurale cambiando solo la desinenza del sostantivo (francobolli). I nomi formati da due aggettivi formano il plurale cambiando solo la desinenza finale (pianoforti). I nomi formati da un verbo e da un sostantivo maschile singolare formano il plurale cambiando solo la desinenza finale (portavasi). I nomi formati da un verbo e da un sostantivo plurale restano invariati al plurale (portalettere). I nomi formati da un verbo e da un sostantivo femminile singolare restano invariati al plurale (cavalcavia). I nomi formati da due verbi al plurale restano invariati (saliscendi). I nomi formati da un verbo e da un avverbio restano invariati al plurale (buttafuori). I nomi formati da un avverbio e da un nome restano invariati al plurale (dopocena). I nomi formati da un avverbio e da un verbo restano invariati al plurale (benestare). I nomi formati da un sostantivo e da un suffisso al plurale cambiano solo la desinenza finale (caloriferi). I nomi formati da un prefisso e da un nome al plurale cambiano solo la desinenza finale (antifurti). I nomi composti con la parola capo- al plurale diventano capi- se la parola capo corrisponde a capo di (capistazione); ma se il nome composto è formato dalla parola capo- e da un aggettivo al plurale mutano tutti e due i suoi componenti (capisaldi).

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Luxottica annuncia l’implementazione di una nuova governance

È durata due ore la riunione dei vertici del colosso degli occhiali: il manager saluta, al suo posto struttura con due ad e deleghe operative a Del Veccchio

Rasmussen: Nato pronta a difendere gli alleati da ogni attacco

"Svilupperemo una forza d’elitre che avrà una maggiore prontezza di reazione e che potrà schierarsi anche con un preavviso molto breve”

Onu: Iraq, più di mille uccisi in agosto

Il Consiglio per i diritti umani dell' Onu ha intanto valutato l'invio di una missione di emergenza nel Paese

Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana

Cinque consigli per la felicità a poco prezzo

Sono cosucce che cambiano tutto: suggerimenti da seguire ogni volta che avete una giornata no
SHARE

Caffeina ed energia: cosa si scatena nel cervello

Adesso che l'avete bevuta, vi facciamo vedere cosa succede tra i vostri neuroni (e non vi piacerà)
SHARE

Gli snack più antichi del mondo che ancora mangiamo

Dai pop corn fino ai salatini. Li mangiamo da sempre, ma sappiamo da dove vengono?
SHARE

Suggerimenti per costruire una memoria potentissima

Per molti la memoria è un problema, ma seguendo questi consigli potrete allenarla a dovere
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Il reportage al tempo del marketing: il giornalismo di viaggio genera turismo

Sull’ascesa e il declino della narrativa di viaggio, che si è trasformata in narrativa di turismo: racconti nati per fare restyling e non informazione

La nuova macchina da soldi di Hollywood? Si chiama Youtube

Una volta le grandi aziende cinematografiche facevano causa al sito. Adesso, invece, ci scommettono sopra

Imparare una lingua? Significa imparare a recitare una nuova identità

Storia del difficile apprendimento del francese da parte di un madrelingua inglese: i progressi linguistici sono solo il segno dell'ingresso in un nuovo mondo