Profilo bloggerVai all'elenco dei blog
Ritratto di Gpieroni

di Gabriele Pieroni

Biografia –

Nato e cresciuto ad Alba ho ereditato dalle colline che la circondano la passione per la buona tavola e la robusta fibra del frequentatore di banchetti. Da bambino ero l’adorabile nipote che le zie invitavano la domenica a pranzo per farsi fare i complimenti: non rifiutavo mai un bis e spazzolavo il piatto come fosse appena uscito dalla lavastoviglie. Da adulto sono diventato il terrore degli aperitivi a casa di amici: vengo sempre invitato con mezz’ora di ritardo per impedire che divori ogni cosa sul e attorno al tavolo, compresi gli ospiti. 

Col tempo ho imparato che scrivere di cibo è scrivere di cultura. E cibarsi di cultura è sfizioso come un doppio cheesburger con bacon, salsa barbecue, cipolle in pastella, peperoni e melanzane fritte.

Adoro il Kebab “con tutto dentro”. Nutro una passione sfegatata per qualsiasi formaggio che contenga muffa e non rispondo di me di fronte ad una burrata. 

Assieme ai documentaristi del sabato e della domenica, i Nipoti Lumiére, ho scritto e girato il primo (e per ora unico) documentario italiano sul rotolone arabo di carne più famoso al mondo: KBB – indagine su di uno spiedino al di sopra di ogni sospetto. Chi mi conosce sostiene che vorrei essere in grado di scrivere una Grande Narrazione. Per ora mi accontento di diventare un buon giornalista. Sono laureato in Filologia Moderna con una tesi su Pirandello poeta e ho frequentato il Master in giornalismo Walter Tobagi, Università degli studi di Milano. Ho pubblicato un racconto, Una luna d’acciaio, in I migliori scrittori piemontesi under 25, edizioni Cattedrale.

Ritratto di Gpieroni

BLOGGER

BIOGRAFIA E ARCHIVIO

di Gabriele Pieroni

Tutti i «La pancia del popolo»

BREAKING NEWS

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

 

La felicità è solo una formula chimica

L’approccio può sembrare troppo arido, ma la verità è questa. Chi vive nei romanzi si rassegni
SHARE

Altro che stelle: il miglior oroscopo è quello musicale

Quale canzone dominava la hit parade quando siete nati? Questo sito lo rivela e vi dice anche di più
SHARE

Riconosci i loghi famosi anche se sono in cinese?

Un esperimento interessante dimostra la persistenza di simboli ben studiati nella nostra memoria
SHARE

Il videoclip che ti catapulta in mezzo al concerto

È un’esperimento realizzato da un trio francese: la canzone si intitola "Je veux te baiser"
SHARE

PRESI DAL WEB

Come nasce un capolavoro: il backstage del video di Razzi

Immagini rubate mostrano Antonio Razzi, sul lungomare di Pescara, mentre canta e balla per il suo videoclip "Famme cantà"

La politica non basta più, e Antonio Razzi diventa cantante, con "Famme cantà"

Il brano è una sorta di auto-presa in giro del discusso e discutibile politico, che riprende sue frasi diventate tormentoni e le mette in musica