Blog di

Il vero “Fate presto” folgorò Andy Warhol

Blog post del 24/07/2012

Diffidate delle imitazioni. Il “Fate presto” sbattuto oggi in prima pagina dal Giornale non è l’originale. Così come non lo è quello imitato lo scorso autunno dal Sole 24-Ore diretto da Roberto Napoletano. L’originale risale a più di trent’anni fa: campeggiò sulla prima pagina del Mattino del 24 novembre 1980, all’indomani del terremoto dell’Irpinia. Lo inventò un giornalista di razza: Roberto Ciuni. Un titolo che vale un film, una carriera. Non a caso Andy Warhol, grande amico del gallerista Lucio Amelio, ne fece un’opera d’arte. Dei tre, oggi, non c’è più nessuno. 

COMMENTI /

Ritratto di Stefania Divertito
Gio, 26/07/2012 - 10:42
StedaniaD
sì arriva. Andai in visita alla redazione del Mattino, alcuni anni dopo, ero in prima media. Un altro giornalista di razza, Enzo Ciaccio, ci mostrò la redazione, ci fece andare a vedere la tipografia, e poi regalò a tutti noi la riproduzione di quel numero, con quella prima pagina. Io il terremoto lo avevo vissuto, a Napoli, e avevo 5 anni all'epoca. Fu quasi un gioco: dormire in auto, non andare a scuola. Ma quando, anni dopo, vidi quella pagina, mi sentii tremare, e mi innamorai di quel lavoro. Arriva bene il messaggio anche quando passi sotto il metrò a Napoli e la vedi cristallizzata in un plexiglass in una galleria di immagini che parlano di Napoli. Sei di fretta, cammini veloce, poi posi lo sguardo lì, e ti salgono i brividi.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Un documento di propaganda dell’Isis in italiano

Si intitola “Lo Stato Islamico, una realtà che ti vorrebbe comunicare' e firmato” ed è un documento di 64 pagine con traduzioni dai materiali in inglese

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

Perché l’igiene corporale è diventata un dogma

Merito di pubblicità ossessive e della nuova urbanizzazione. Ora ci si lava sempre, forse troppo
SHARE

Le città divise: dove vanno turisti e residenti

Monumenti e piazze sono luoghi per chi visita. Chi vive in città, va altrove. La mappa lo dimostra
SHARE

La strada che affonda nel mare

In Francia un’isoletta è raggiungibile solo con la bassa marea. E hanno messo dei pali di sicurezza
SHARE

Cinque parole che in origine significavano tutt’altro

Da "casino" a "siringa", il senso era del tutto diverso, ma la storia ha deciso che cambiasse tutto
SHARE

PRESI DAL WEB

Come nasce un capolavoro: il backstage del video di Razzi

Immagini rubate mostrano Antonio Razzi, sul lungomare di Pescara, mentre canta e balla per il suo videoclip "Famme cantà"

La politica non basta più, e Antonio Razzi diventa cantante, con "Famme cantà"

Il brano è una sorta di auto-presa in giro del discusso e discutibile politico, che riprende sue frasi diventate tormentoni e le mette in musica