Blog di

Fermare il calcio può essere ipocrita, ma anche educativo

Blog post del 15/04/2012
Parole chiave: 

Non nego che possa essere ipocrita la sospensione del campionato italiano in segno di lutto per la morte di Piermario Morosini, così come la domenica televisiva infarcita di servizi e testimonianze sulla giovane vittima. A parte che c’è chi la tv non la guarda (del resto non è obbligatorio), devo ammettere che oggi trascorrere la giornata a suon di moviole e accuse agli arbitri sarebbe stato davvero penoso. Le polemiche sui gol-non-gol ci avrebbero probabilmente messo di fronte alle nostre miserie, sarebbe stato un bagno di sano realismo, ma a volte provare a fermarsi può servire anche solo a respirare, o a illudersi che possiamo anche mostrare aspetti diversi di noi stessi.

Sulle morti si può dire sempre tutto e il contrario di tutto. Ciascuno reagisce a modo suo, rivelando probabilmente la reazione che desidererebbe alla sua scomparsa. 

Ragionando sul concetto di ipocrisia, allora anche il minuto di raccoglimento è ipocrita. Certo, tutti dimentichiamo. Céline lo scrisse nel suo Viaggio, è il male dell’uomo. Probabilmente cedo alla retorica, cosa che in genere cerco di fare il meno possibile. Però magari oggi qualche ragazzino appassionato di calcio si starà domandando se la morte di un illustre sconosciuto su un campo di serie B non sia più importante della lotta scudetto tra Juventus e Milan. E secondo me non è un male. E domani? Come disse quel tale, a ciascun giorno basta la sua pena.   

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di Arcangelo Munciguerra
Lun, 16/04/2012 - 13:42
Amunciguerra
penso che l'immagine del ragazzino piangente davanti alla tv sia l'alibi perfetto per la strumentalizzazione mediatica di un carrozzone che ha trovato per l'ennesima settimana l'eroe da sacrificare. Un carrozzone che agita lo spettro della morte giovane come fuoco purificatore di un mondo, quello calcistico, che le "grandi menti" della stampa sportiva hanno contribuito a sporcare giorno dopo giorno... Oggi Balotelli è commosso, domani sarà il bad boy, dopodomani si ritornerà a parlare del culo della sua pupa... giusto per non parlare di tutto il resto...
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Vaticano, Papa Francesco nomina il nuovo camerlengo

Il successore del cardinale Tarcisio Bertone è il francese Jean-Louis Tauran. 71 anni, è il presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso

Per 48 milioni di italiani Natale e Capodanno senza vacanze

A lanciare l’allarme sugli effetti della crisi è federalberghi. Secondo lo studio solo 11,8 milioni di italiani faranno una vacanza durante le festività

Legge di Stabilità, all’alba il Senato approva il maxiemendamento

Via libera da parte di Palazzo Madama alla fiducia posta dal governo. I voti favorevoli sono 162, i no sono 37, nessun astenuto

Lo stile di cinque grandi registi in un video

Con solo immagini di stock, ricreare Wes Anderson, Malick, Fincher, Cuaron e Tarantino
SHARE

I miti sulle malattie invernali

Non è vero che l’alcol scalda e soprattutto non è vero che a uscire coi capelli bagnati ci si ammala
SHARE

L’altra volta che Hollywood ha ucciso Kim Jong

Kim Jong-Il ucciso in Team America
In “Team America” gli autori di South Park avevano già ammazzato un leader nordcoreano: Kim Jong-Il
SHARE

Il sessismo spiegato ai bambini

«Gli uomini sono presidenti, le donne first ladies» e altri stereotipi di genere negli USA del 1970
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Jobs Act, verso un indennizzo di soli tre mesi per i nuovi assunti

Le anticipazioni del Corriere: tra i licenziamenti senza reintegro anche quelli per scarso rendimento. Non ci sarebbe copertura per l’Aspi per i collaboratori

L'addio di Napolitano: «Parlare di voto o di scissioni evoca l'instabilità»

Il saluto del presidente alle alte cariche dello Stato promuove il governo Renzi: «Procedere senza stop s