Blog di

Ma quale accordo, la legge elettorale non si farà

Blog post del 27/03/2012

Sono tornati. Li riconosci subito perché parlano di cose indecifrabili per un umano. Ricordo le riunioni fiume al Riformista ad ascoltarli discettare di francese a doppio turno, modello tedesco, sbarramento neozelandese con una spruzzatina di taiwanese. Sono i patiti della legge elettorale, un vero e proprio morbo. Non ne puoi guarire. Stanno lì, segnano, cancellano, spiegano, rispiegano, ridisegnano il Parlamento in base a una legge e poi ancora a un’altra. E godono quando si tratta di analizzare i resti. Quanto sono eccitanti i resti...

E per uno come me, poveretto (Lucio Dalla mi perdonerà la citazione), che in fondo pensa che le elezioni le vince chi prende più voti, in questi momenti si sente un po’ sperduto. Lo so, un bravo giornalista ora dovrebbe spiegarvi la bozza Violante (qui c’è un discreto riassunto), valutare positivamente l’accordo di oggi tra Alfano, Bersani e Casini (grandissimo Pierferdi ormai dominus della politica italiana) e discettare pensosamente della legge che presto il Parlamento varerà sotto l’egida del presidente della Repubblica.

E invece che cosa dico? Che non ci credo affatto a questo accordo. Che la legge elettorale non si farà mai. Che le preferenze non torneranno. E che tra poche settimane saremo di nuovo punto e accapo. Scommettiamo?

COMMENTI /

Ritratto di Daniele Brundu
Mar, 27/03/2012 - 20:55
Daniele Brundu
Temo - e ripeto: temo - di dover essere d'accordo. Vogliono farci credere che all'improvviso sono convinti di demolire questa legge elettorale dopo che, per anni, ci hanno sguazzato senza nasconderlo? Non abbiamo "l'orecchino al naso"...
SHARE
Ritratto di matteo
Mer, 28/03/2012 - 11:36
matteo
AMEN
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Brasile, prende ostaggio in hotel e chiede estradizione Cesare Battisti

Un dipendente sequestrato, l'uomo minaccia di usare la dinamite se non sono soddisfatte le sue richieste

China: Pechino, Usa non interferiscano con proteste Hong Kong

Il governo centrale schierato contro attività illegali. No a sostegno straniero a studenti Pechino

La vita di una donna racchiusa in pochi passi

Un video la racconta come un cammino: mostra il corpo che cambia e i compagni di viaggio
SHARE

Ortaggi e verdure: guida per riconoscere i migliori

Per capire se sono freschi non basta il colpo d’occhio: serve un’expertise che molti non hanno più
SHARE

Nella mappa del web vince la Cina e la Russia scompare

Come apparirebbe il mondo se fosse basato sul numero di utenti connesso alla rete Paese per Paese
SHARE

Onironautica: la tecnica per controllare i propri sogni

Nessuna metafora: i sogni che si fanno di notte possono essere controllati, e divertirsi un mondo
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Come Sam Simon, co-autore dei Simpson, si prepara a morire

Gli è stato diagnosticato il cancro due anni fa: pochi mesi per vivere. Simon è ancora vivo e spende tutti i soldi guadagnati in beneficenza

Vassilis Paleokostas, il delinquente imprendibile che diventa eroe nazionale

Rapinatore di banche, latitante, fugge due volte di galera in elicottero, dona i suoi soldi alle persone che incontra

Una vita in cammino: la donna che ha percorso 15mila chilometri in tre anni

Dalla Siberia al Deserto di Gobi, per spazi immensi e desolati. La storia strana di una donna quarantenne, svizzera, e con un’idea di divertimento originale