Blog di

Stramaccioni all’Inter, ovvero Moratti porta la meritocrazia in panchina

Blog post del 27/03/2012
Parole chiave: 

Stramaccioni. Un cognome da fumetto che oggi è sulla bocca di tutti. Diciamocelo, la notizia del giorno è lui: Andrea Stramaccioni, 36 anni, romano de Roma, una promettente carriera di difensore troncata sul nascere da un grave infortunio, allievo di Spalletti, è il nuovo allenatore dell’Inter. Massimo Moratti ha scelto lui per sostituire Claudio Ranieri che a sua volta era subentrato a Gasperini.

Un gesto rivoluzionario per il calcio italiano, e per l’Italia in generale. Domenica Stramaccioni ha conquistato con l’Inter dei giovani la Champions league primavera superando l’Ajax ai rigori. E Moratti ha deciso di affidargli la prima squadra, tirando dal cassetto un termine che in Italia fa venire i brividi: meritocrazia. Certo, so benissimo che è la mossa della disperazione. Non gli avrebbe mai affidato la panchina dell’Inter a inizio stagione, ma oggi la realtà è questa. E atteniamoci ai fatti. Una mossa in stile trials americani: chi vince va alle Olimpiadi. Fantascienza per l’Italia.


Nessun accenno al giovanilismo. Resto convinto che se l’Italia è in mano ai più anziani un motivo ci sarà: sono più bravi, o comunque bisogna saperli scalzare. Essere giovani non vuol dire affatto essere più innovativi o più coraggiosi. I galloni vanno conquistati sul campo. Stramaccioni, dottore in giurisprudenza, lo ha fatto. E adesso ha l’occasione della vita. In bocca al lupo. 

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di IoJuventino
Mar, 27/03/2012 - 13:55
IoJuventino
Non esiste nessuna Champions League Primavera. Non c'è il bollino UEFA, ma è solo un torneo organizzato da un direttore sportivo londinese. Non vi sono regole per l'accesso al torneo, né requisiti stringenti tipo la posizione di classifica nei propri campionati. Un po' più di informazione, un po' meno voli pindarici.
SHARE
Ritratto di Sergio Gallo
Mar, 27/03/2012 - 15:22
Sergio Gallo
E' vero,non c'è il bollino Uefa,ma tutti i quotidiani sportivi l'hanno definita la Champion League delle squadre Primavera. Non è carenza di informazione. In quanto ai voli pindarici non ne vedo in giro. Credo che la spiegazione di questo commento stia tutta nella firma : lo Juventino.Che cosa non fa fare l'invidia mentre si dimentica la Juve del dott.Agricola,èrima e di Luciano Moggi, poi.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Mar, 27/03/2012 - 16:00
Anonimo
champions o no partecipavano le primavere di squadre di alto livello, Ajax, Barcellona, Celtic, Liverpool, Manchester City ecc... ora soltanto perchè la juve o il milan non c'erano il trofeo ha perso valore??
SHARE
Ritratto di Genesio
Mar, 27/03/2012 - 17:33
Genesio
Vorrei che fosse la bella storia che dipingete, ma non può essere così. Ranieri era stato chiamato per salvare il salvabile, e francamente ci è andato pure vicino: molto meglio di così quella squadra non può fare. Quantomeno è riuscito a mettere in piedi un'idea di gioco (brutto) che per un attimo ha funzionato. Si può dire quel che si vuole su Ranieri, ma è un professionista, e trattarlo così è irrispettoso. E in quanto a Stramaccioni, sono molto contento per lui, ma questa non è meritocrazia. Moratti ha preso un allenatore che aveva già in squadra per non spendere contrattandone un altro (e poi, chi si sarebbe sputtanato allenando questa Inter per 10 giornate?) Se avessero voluto investire su Stramaccioni gli avrebbero dato la panchina all'inizio dell'anno prossimo, consultandolo per il mercato. Invece così si farà un bel filotto di partite inascoltato dai senatori, che continueranno a comandare indisturbati (lo hanno fatto con tutti, anche molto più esperti), e si brucerà il rispetto dello spogliatoio. Bel modo di stroncare un allenatore promettente.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Mar, 27/03/2012 - 23:33
Anonimo
a pisa c'è un santo si chiama san ranieri all'inter non ha funzionato auguri stramaccioni.
SHARE
Ritratto di grinpelle
Mer, 28/03/2012 - 14:13
grinpelle
Speriamo bene, il giovanotto sembra piuttosto sveglio, ma non può bastare. Noi amanti della Beneamata però, non sono tifoso, dovremmo smetterla di evocare "progetti", "programmi", "strategie societarie", pazzainteramala è il mondo di Altrove, l'Isola che non c'è, la Dimensione nella quale è giusto affidarci ai Rabdomanti cercatori di Tesori, in panca o in presidenza. Massimo, nel senso di rispetto, per Juventus, Milan, ma anche per Roma, Lazio, Chievo, ma pazzainteramala, la mitica terra di Interland, è tutta un'altra cosa, non per tifosi, ma per esploratori dell'Inaudito.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Cisl, Bonanni lascia la segreteria. In pole position Annamaria Furlan

Il segretario vuole accelerare il percorso di uscita: la scadenza del mandato era per il 2015 a 66 anni

Art.18, Sacconi: "Secco no alle proposte della minoranza Pd"

"Gli emendamenti presentati dalla minoranza del Pd sono irricevibili per chi voglia riformare il mercato del lavoro"

11 settembre, condannato all’ergastolo il genero e portavoce di Bin Laden

Lo ha deciso un giudice di New York. Abu Ghaith era stato arrestato a marzo per aver partecipato all’attentato del 2001

L’arte di ricoprire i nudi rubati dagli hacker

Il sito "The UNfappening" risponde, in modo creativo, al leak di immagini private e piccanti di vip
SHARE

Una mappa per viaggiare bevendo acqua sicura

Continente per continente, l’infografica mostra dove l’acqua di rubinetto non è un pericolo
SHARE

Tre modi creativi (e pacifici) per utilizzare i droni

Non servono solo a lanciare bombe e sorvegliare i civili: si possono rivelare utili per buone cause
SHARE

Cartelli e insegne, la ricchezza grafica di una città

New York è una città infestata di parole e font diversi. Percorrerli e studiarli ne rivela l’anima
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Perché la politica di Facebook sui “nomi veri” degli utenti dovrebbe spaventarci

Chi si iscrive deve fornire il proprio nome legale. Il problema con gli pseudonimi, anche con quelli noti, è dietro l’angolo

Come la pirateria sta cambiando (in meglio) il panorama musicale

La lotta dell’industria discografica si è rivelata inutile. Eppure la musica continua a creare guadagni legali: è solo cambiato il modello di fruizione

Il peccato originale dell’Europa: la politica dell’asilo per i rifugiati

Un compromesso confuso che crea molti problemi, soprattutto per i Paesi ai confini. Ma non si trovano soluzioni migliori