Blog di

di Serena Cappelli

A cena con l’iPhone, ovvero il ménage à trois 2.0

Blog post del 19/08/2012
Parole chiave: 

Jules, Jim e Catherine ormai sono cosa vecchia.
Théo, Isabelle e lo studente americano Matthew, protagonisti del più recente The Dreamers, pure.
Il ménage à trois dell'era 2.0 è, allo stesso tempo, più semplice e più complicato.
Più complicato perché più tecnologico, diciamo più concettuale; più semplice perché, alla fine, il terzo non-incomodo è uno che non fa storie. Volendo, lo si può addirittura spegnere e questo particolare lo rende preferibile – una, due, mille volte – all'amante in carne e ossa.
Siamo stanchi di dedicargli le nostre attenzioni? Basta pigiare off e siamo liberi, tanto lui non si offende. Già, perché l'iPhone è così, è un bonaccione, non se la prende, non mette il muso, e – soprattutto – non ha bisogno di fiori e cioccolatini per ritrovare il sorriso.
Così ce lo portiamo a cena, a colazione, a letto, in spiaggia e coccoliamo – più o meno furtivamente a seconda dell'occasione – un po' lui e un po' l'umano che ci accompagna.
La versatilità del nostro, poi, non è da sottovalutare. E questi tre piccoli episodi – ebbene sì, io sono una che si fa in scioltezza i fatti degli altri – lo confermano.

Ménage à trois prima dell'outing
Colazione in un albergo di campagna. Lui e lei, teneri fidanzatini di Peynet, si scambiano sorrisi ed effusioni, con somma invidia della giovane donna del tavolo accanto che, mentre si ingozza di formaggio bianco e composta di mele, dice al suo compagno “Ecco vedi loro come si vogliono bene?”. Ma ogni volta che la fidanzatina si alza per andare a prendere qualcosa al buffet, la mano di lui molla in fretta e furia il croissant e corre amorevole ad accarezzare l'iPhone. E via, un sospiro di piacere, ancora clandestino, prima che lei torni.

Ménage à trois esteso: aggiungi un posto a tavola che c'è un amico in più
Cena in ristorantino di Biarritz. Tre ragazzi modello surfisti prendono posto nel tavolo accanto a quello di una giovane donna che, pur impegnata con anatra e vino, non manca di dire al suo compagno “Però, sono carini questi tre”. Solo che, a ben guardare, non sono tre, ma quattro: il posto del morto è occupato da lui, l'iPhone del Surfista Number One, protagonista indiscusso della serata. Tra un boccone e una toccatina al gingillo, un boccone e una toccatina al gingillo, i tre arrivano faticosamente al dessert. E quando la natura chiama, Surfista Number One risponde. Ovviamente si porta anche l'iPhone, forse per farsi tenere la borsetta.

Ménage à trois con serial killer
Cena in un ristorante basco praticamente vuoto. Una coppia sui cinquantacinque si accomoda e fa la sua ordinazione, mentre una giovane donna poco lontana mangia di gusto il suo piatto e dice al suo compagno “Tranquillo, dopo cerco sul vocabolario cosa stiamo mangiando, così capiamo cosa è”. La coppia si occupa per un attimo della cagnolina che li accompagna e poi sistema a tavola il terzo invitato, l'elegante e mai fuori posto iPhone. E lì scatta la tragedia, nel senso vero e proprio del termine: una sobria trasmissione su un serial killer di – credo – suore fa premurosamente da sottofondo fino al caffè.
Paura, eh? 

the dreamers

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Travaglio scarica Grillo e M5s: «Si sta suicidando, sembrano una setta»

«Il buon lavoro dei parlamentari pentastellati resta sullo sfondo»

M5s, Beppe Grillo lascia: «Sono stanchino, rimango garante»

Cinque persone si confronteranno con l'ex comico genovese

Istat: disoccupazione giovanile record al 43,3%

Sciopero dei precari anche all’Istat, che non ha tenuto la consueta presentazione dei dati

Robert Badinter, l’uomo che fermò la ghigliottina

Storia di un avvocato che decise di abolire la pena di morte in Francia, e di come ci riuscì
SHARE

Ridere con Truth Facts, i fatti veri più veri del vero

Sono vignette che rappresentano situazioni proverbiali, verità note a tutti ma mai diffuse
SHARE

Un anno di CO2: cosa succede nei cieli della Terra

I viaggi dell’inquinamento atmosferico in una simulazione molto chiara della Nasa
SHARE

Altro che Gates: il più ricco della storia è lui

Si chiamava Mansa Musa. Regalava tanto oro che, passando per l’Egitto, fece crescere l’inflazione
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Indiane d’America: la storia oscura di donne dimenticate ma libere

Nessuno conosce, a parte Pocahontas, un nome di squaw famose. Eppure, prima della conquista, vivevano in società molto più egalitarie di quelle europee

Leonardo Di Caprio e Angelina Jolie: come l’Onu sceglie i suoi ambasciatori

Non tutte le celebrità possono rappresentare l’Organizzazione. È un mix di marketing e di politica do tu des