Blog di

di Andrea Indiano

La Nikon blocca una mostra fotografica sulle schiave sessuali dei giapponesi durante la guerra

Blog post del 7/06/2012
Parole chiave: 

Durante la seconda guerra mondiale, l'esercito giapponese rapì migliaia di donne coreane, indonesiane, cinesi e filippine per farle prostituire. Le donne venivano portate in delle cosiddette "zone di comfort" dislocate vicino ai campi di battaglia in Asia e per questo fu dato loro il nome di "comfort women" anche se si trattata di vere e proprie schiave a sfondo sessuale. I dati parlano di circa 200mila giovani costrette a prostituirsi: attirate con l'inganno di un lavoro inesistente o strappate con la forza dalle famiglie. A disposizione dei soldati, queste donne venivano stuprate e sfruttate quotidianamente dai soldati e dai loro superiori. Finita la guerra, una parte delle donne ancora in vita vennero lasciate in Cina, abbandonate a loro stesse. Il fotografo coreano Ahn Sehong ha ritrovato alcune di queste ex schiave, ora quasi 90enni e le ha fotografate. Le immagini avrebbero dovuto far parte di una mostra nel palazzo della Nikon a Tokyo, ma l'azienda all'ultimo ha bloccato l'evento senza dare spiegazioni al fotografo. Da tempo il Giappone rinnega i propri crimini di guerra e in passato anche esponenti del governo hanno negato l'esistenza delle prostitute rapite. Il governo nipponico inoltre non ha mai fatto risarcimenti alle singole persone coinvolte. "All'inizio queste donne mi trattavano come uno straniero e non si fidavano - ha detto Sehong - molte di loro anche se anziane continuano a fare l'elemosina o a vendere oggetti e verdure sugli autobus. Siamo entrati in confidenza e si sono lasciate fotografare. Hanno vissuto da sole per 70 anni dopo essere state sfruttate durante la loro giovinezza. Con queste foto vorrei solo evitare che venissero dimenticate di nuovo". Anche se la mostra al momento è stata ingiustamente bloccata, possiamo ugualmente osservare queste intense fotografie.

Fonte delle foto: http://ahnsehong.com/

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Precipita jet della famiglia bin Landen, morte la sorella e la matrigna

Era decollato dall'aeroporto di Malpensa. È caduto al suolo in Inghilterra

Istat: -22mila occupati a giugno. La disoccupazione sale al 12,7%

Nei dodici mesi le persone con un lavoro sono diminuite di 40mila unità, i disoccupati sono aumentati di 85mila

Smemoranda 

I negativi di maicol&mirco

Maicol & Mirco, filosofia, scarabocchi, fumetto, negativi, smemoranda

Quando le pubblicità vantavano le qualità delle droghe pesanti

Cocaina, eroina, morfina. Tutte sostanze oggi illegali, cento anni fa erano vendute come componenti di prodotti tonificanti

Scene di vita giapponese come le ricordano i giapponesi

Immagini animate in gif, pixelate, a forma di manga. Ma dentro, tra piogge e metropolitane, si sente il soffio della nostalgia

I libri che la gente smarrisce sugli aerei

Letti al volo, e poi dimenticati. Il momento della discesa rischia di farli dimenticare sul sedile. Forse perché non sono davvero imperdibili

L’Isis produce una serie tv animata e prende in giro Obama

Nel primo episodio si assiste alla decapitazione del presidente Usa. Nel secondo lo si vede alle prese con gli account Twitter degli attivisti

PRESI DAL WEB

L’endorsement di Putin a Blatter: "Meriterebbe il premio Nobel"

Il presidente russo elogia il capo della Fifa (dimissionario, ma non dimissionato). "Sarebbe stato corrotto? Non ci credo", dice Putin

Il video dell’evasione del narcotrafficante messicano El Chapo

Un tunnel scavato sottoterra dotato di elettricità e bombole di ossigeno

Varoufakis: «Votate No, con l’accordo nessuna possibilità di ripresa»

L’intervista all’australiana LNL ABC Radio National: «I ministri europei negano la democrazia», «le proposte sono state fatte apposta per essere rifiutate»