Blog di

di Andrea Indiano

Tsunami: prima e dopo. Le foto della ricostruzione

Blog post del 25/02/2012
Parole chiave: 

Il prossimo 11 marzo sarà passato un anno esatto dallo tsunami che sconvolse il Giappone, causando più di quindicimila morti accertate e lasciando dietro di sé, oltre distruzione e tremila persone ancora nella lista dei dispersi, anche la paura di un disastro nucleare nella centrale di Fukushima. I reporter dell'agenzia Reuters sono tornati sui luoghi del disastro e hanno fotografato gli stessi paesaggi protagonisti degli scatti fatti poche ore dopo lo tsunami. Il lavoro di ricostruzione appare impeccabile: non c'è più traccia della furia del mare né del terremoto di 9 gradi della scala Richter che scatenò il disastro. Il governo giapponese, pesantemente accusato anche dai media nipponici per la poca chiarezza data al rischio Fukushima, ha svolto un lavoro preciso e veloce, dando la possibilità agli sfollati di tornare dopo pochi mesi nelle proprie case o regalando loro nuove unità abitative. Impossibile non fare paragoni con quanto successo all’Aquila dopo il terremoto del 2009. Ancora oggi il centro della città abruzzese è inagibile e molte persone sono costrette ad abitare lontano da quella che fino a poco tempo fa era la loro casa. Per non citare gli sfollati del terremoto dell'Irpinia del 1980 obbligati dopo trent'anni a vivere in dei container. Queste foto dal Giappone rendono l'idea di come con dedizione e caparbietà si può ricostruire con velocità in seguito a un disastro naturale.

 

 

 

 

Crediti foto: Reuters

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Bersani su Mattarella: «Se tutti sono responsabili ce la facciamo»

L’ex segretario Pd: Berlusconi? «abbiamo già abbastanza problemi noi, farà quello che vorrà»

Quirinale, Prodi: "Non voglio essere strumento di divisione"

La nota dell’ex presidente del Consiglio a poche ore dalla prima votazione

Istat, a gennaio aumenta la fiducia di consumatori e imprese

La fiducia dei consumatori passa a 104,0 da 99,9, tra le imprese sale quella nei servizi e nelle costruzioni, giù commercio al dettaglio e manifatturiero

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

tanti-figli

Aumentare la produttività con i ritmi circadiani

Contro il corpo non si può fare nulla. Datori di lavoro e lavoratori ne devono tenere conto
SHARE

Piccola lezione di inglese per chi lo parla già bene

Frasi che, a prima vista, sembrano prive di senso, si rivelano corrette e con molte cose da dire
SHARE

Gli errori più comuni delle donne che tradiscono

Sarebbe meglio non farlo mai. Ma se proprio capita, questi sono i passi falsi da evitare
SHARE

Perché quando segna Ramsey qualcuno di famoso muore

È la correlazione spuria: due fenomeni del tutto slegati che presentano le stesse caratteristiche
SHARE

PRESI DAL WEB

Sigarette: l’alternativa si chiama TJU, il chewing gum che sa di tabacco

Dopo l’exploit della sigaretta elettronica e i vaporizzatori, una joint-venture tra l’americana Altria e la danese Okono

La classifica delle droghe che causano più morti in America

Le tre sostanze che causano più morti all'anno negli Stati Uniti, infatti, sono completamente legali: sono l'alcool, il tabacco e gli antidolorifici oppiacei