Blog di

Il nuovo video di Sara Tommasi: così noi professionisti dell’informazione possiamo uccidere

Blog post del 3/08/2012
Parole chiave: 

Gira un video di Sara Tommasi. Un nuovo video che raffigura una starlette in caduta libera, salita sul palco barcollando in un locale del Nordest, senza spiccicare parola giusto in tempo per farsi cantare “faccela vedè, faccela toccà” e altre amenità. L’ingresso, dice la pagina facebook del locale, costava 8 euro.

Non mostrerò questo video e non metterò nemmeno un link, perchè non c’è proprio niente da mostrare e mi piacerebbe tanto che il video in questione non finisse in colonnine colorate o boxini morbosi di giornali on line. Perchè al fondo di tutti i pettegolezzi, delle dichiarazioni che l'hanno resa famosa, dei calendari e di tutto il resto, Sara Tommasi è una persona. Una persona che non sta bene, e si vede proprio a occhio nudo, senza stare a perdere tanto tempo in diagnosi complesse. 

No, non penso che sia compito nostro, della collettività, farsi carico di Sara Tommasi. Non chiederò a nessuno di aiutarla. Ma a tutti toccherebbe di lasciarla in pace, di evitare di invitarla nei locali a farsi gridare che è una troia o a farsi chiedere sul palco: “ma come ci si sente a girare un porno?”, mentre lei sembra davvero su un altro pianeta.

Possiamo e dobbiamo concederle l'onore dell'oblio, della dimenticanza e dell'anonimato che è un balsamo per certe vite che alla notorietà si immolano senza una ragione. Se poi Sara vorrà distruggersi, sarà un atto della sua libertà. Ma fino a quando qualcuno la prende per mano, sbronza e fatta, e la porta su un palco, la “libertà” è solo una bella parola, ma non serve a descrivere quella realtà. Lasciamo Sara al suo agosto di comparsate da brividi, lasciamo che qualche maniaco da presa diretta metta i suoi video su Youtube, e lì lasciamoli, per favore. Sara sta male, è un suo diritto stare male senza che nessuno se ne approfitti. Su questo dovremmo essere davvero tutti d’accordo, prima: evitando (come si fa in questi casi) di gridare scandalizzati e moralizzanti dopo. 

 

 

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di Marco Giovanniello
Ven, 03/08/2012 - 14:24
mgiovanniello
<p>Oddio, siamo giunti al recupero delle traviate?</p> <p>Sara Tommasi non pare sempre in grado di intendere e di volere, ma si &egrave; scelta la vita da Sara Tommasi, di girare film porno e fare comparsate, molto ben pagate, in cui si fa dire che &egrave; una troia. Nel frattempo ci sono centinaia, migliaia di donne che copulano per poco denaro decine di volte al giorno e invece della compassione rimediano magari qualche ceffone.</p> <p>Il boxino on line fa parte del gioco, perch&eacute; &egrave; lei stessa vuole stare alla ribalta, in un modo o nell&#39; altro. Nessuno approfitta di lei senza il suo implicito consenso. Meglio sarebbe un intervento sanitario, i rischi non credo vengano dal sesso o dall&#39; altrui interesse morboso su internet, piuttosto da probabili usi e abusi di alcol e droga.</p>
SHARE
Ritratto di carlomaria
Ven, 03/08/2012 - 19:53
carlomaria
<p> Grazie Dottor Tondelli,&nbsp;</p> <p> lei ci evita tutta la nauseabona spazzatura che viene pubblicata tutti i santi giorni in rete o sui quotidiani. Non si immagina neppure quanto gliene sia grato.</p> <p> Un cordiale saluto</p> <p> carlomaria</p>
SHARE
Ritratto di Fabrizio Sibilla
Ven, 03/08/2012 - 15:28
fabriziosibilla
Caro Jacopo, il tema é stato magistralmente trattato da un serissimo episodio di SouthPark http://en.wikipedia.org/wiki/Britney's_New_Look
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Libia, condannato il figlio di Gheddafi per crimini di guerra

Al momento si troverebbe nelle mani di un gruppo di ribelli della città di Zintan che si rifiuta di consegnarlo alla corte

Serie A, il calendario della stagione 2015-2016

Si comincia subito con Fiorentina-Milan

Smemoranda 

I negativi di maicol&amp;mirco

Maicol &amp; Mirco, filosofia, scarabocchi, fumetto, negativi, smemoranda

La dura vita di chi è super-intelligente

Essere un genio può sembrare una fortuna, in grado di rendere molto più semplice la vita. Non è così. Anzi, è tutto il contrario

Silicon Africa, la mappa dell’innovazione nel continente nero

Anche se è il continente con il digital divide più grande, l’Africa cerca di stare al passo con i tempi. E produce idee e startup

Sette cose che non sappiamo sul cannibalismo

La parola deriva dal nome che gli spagnoli diedero agli abitanti dei Caraibi. Gli uomini sono poco inclini ma non troppo
La parola deriva dal nome che gli spagnoli diedero agli abitanti dei Caraibi. Gli uomini sono poco inclini ma non troppo

Perché il 2015 sarà l’anno più caldo da quando esistono i termometri

David McNew/Getty Images
Al secondo posto c’è il 2014, al terzo (a pari merito) il 2010 e il 2005. C’entra El Nino, ma anche e soprattutto il riscaldamento globale

PRESI DAL WEB

L’endorsement di Putin a Blatter: "Meriterebbe il premio Nobel"

Il presidente russo elogia il capo della Fifa (dimissionario, ma non dimissionato). "Sarebbe stato corrotto? Non ci credo", dice Putin

Il video dell’evasione del narcotrafficante messicano El Chapo

Un tunnel scavato sottoterra dotato di elettricità e bombole di ossigeno

Varoufakis: «Votate No, con l’accordo nessuna possibilità di ripresa»

L’intervista all’australiana LNL ABC Radio National: «I ministri europei negano la democrazia», «le proposte sono state fatte apposta per essere rifiutate»