Blog di

di Monica Capo

La raccolta dell’olio mette la Quinta e ti fa vincere anche una bicicletta!

Blog post del 20/04/2012

"Giovedì è stato un gran giorno, sabato lo sarà ancora di più!" esulta Mariano Peluso, consigliere della Municipalità Vomero-Arenella di Napoli per il MoVimento Cinque Stelle, in seguito all’approvazione da parte del consiglio municipale, della delibera da lui proposta in seno alla III Commissione Consiliare Ambiente, recante ad oggetto la "diffusione della raccolta differenziata dell’olio esausto" nell’ambito della V Municipalità.

Nel consiglio, di giovedì 19 Aprile 2012, infatti, è stata votata all’unanimità la delibera fatta propria dalla III Commissione Consiliare Ambiente e dalla giunta della municipalità di Vomero-Arenella, proposta da Mariano Peluso che così commenta: "il MoVimento Cinque Stelle di Napoli da anni lavora per trasformare questo nemico del mare e dei campi in bene per la collettività, nonché guadagno per il comune di Napoli e organizza periodicamente eventi in cui i cittadini sono invitati a consegnare a gestori regolarmente autorizzati il loro olio da cucina esausto, "perché l’olio di frittura non è biodegradabile in tempi brevi se rilasciato nell’ambiente, e, se disperso in acqua, forma un velo di elevato spessore, che impedisce la traspirazione e causa ingenti danni all’ambiente".

“Una nuova iniziativa di questo tipo ci sarà Sabato 21 Aprile, dalle 10 alle 14.30″, annuncia Peluso, "e questa volta sarà davvero speciale, perché chi ci consegnerà il suo olio potrà vincere una bicicletta".

L’iniziativa si propone così di perseguire tre obiettivi: “il primo è quello di continuare l'opera di sensibilizzazione sul tema del riciclo e del riuso, il secondo è quello di dare pubblicità alla delibera appena approvata, ed il terzo, ma non meno importante, è quello di trasmettere un messaggio in armonia con l’ambiente a tutto tondo, dando la possibilità ai cittadini di tornare a casa in sella ad una stupenda bicicletta, senza inquinare”.

Continua Peluso poi aggiungendo che “questa iniziativa è anche un’opportunità per dimostrare che l’olio esausto, che fino ad oggi è stato un costo per l’amministrazione, può in realtà divenire un guadagno con il quale finanziare progetti per la città”.

E, in tal senso, fa sapere che “sono in corso colloqui con l’amministrazione comunale proprio per realizzare quest’ultimo importante passo”.

L’appuntamento è quindi alle 10.00 del 21 Aprile in Via Scarlatti, presso il gazebo del MoVimento 5 Stelle.

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Cgil: in 9 mesi 1 milione di lavoratori in cassa integrazione

A settembre +44% per le ore di cassa richieste

La navetta spaziale Virgin Galactic si schianta: un morto e un ferito

Incidente durante un volo di test dello “spazioplano”' sub-orbitale sperimentale. La società del magnate Richard Branson: "sperimentata un'anomalia"

Burkina Faso, vince la rivoluzione. Compaoré lascia: “Ora elezioni libere”

Questa mattina un milione, forse un milione e mezzo di persone hanno occupato la piazza della Nazione, nel centro della capitale Ouagadougou

I pezzi degli scacchi che sopravvivono più a lungo

Senza dubbio il re, che non viene mai toccato. Il più sfortunato, invece, è un pedone
SHARE

Altro che Halloween, vi presentiamo le vere streghe

Donne emarginate ma con un potere enorme e grande fascino: facevano paura, e vennero demonizzate
SHARE

La dura vita di uno scheletro

Tutto molto più difficile: dalla colazione agli appuntamenti. Per non parlare di Halloween
SHARE

La teoria dell’evoluzione, spiegata in modo chiaro

Per chi crede di averla capita bene e per chi ha bisogno di sciogliere alcuni dubbi al riguardo
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

La crisi nel bicchiere: i vini francesi soffrono il cambiamento climatico

Non è più un problema solo teorico: per i viticoltori d’Oltralpe il caldo ha danneggiato la produzione, rovinando un’intera stagione

Anche la Merkel adesso ha il suo emoticon

Lo hanno segnalato in tanti, soprattutto in Francia: ferma, con le mani a losanga. È la Merkel, e tutti la riconoscono

Se pensi di essere un genio allora sei un pazzo

Entrambe le categorie prestano attenzione a particolari che altri ignorano o danno per scontati