Blog di

di Monica Capo

Un lavoro pericoloso: "La Miniera" a Città del Guatemala

Blog post del 19/11/2011

Città del Guatemala, una località chiamata "La Miniera", è per la gente un mezzo di sopravvivenza ma anche una fonte di morte orribile.

Ogni giorno, decine di residenti cercano di sopravvivere perlustrando l’enorme discarica alla ricerca di rottami metallici da vendere.

Di fronte alla minaccia di frane, crolli e malattie, essi possono potenzialmente guadagnare, da questa attività conosciuta localmente come “mining”, circa 150 quetzal ($ 20 dollari) al giorno, cioè quasi il doppio del salario giornaliero minimo.

Il fotografo Rodrigo Abd, dell’Associated Press, ha documentato i loro sforzi: http://www.boston.com/bigpicture/2011/11/dangerous_work_the_mine_in_gua.html

 

 

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Pensioni, il governo annuncia i rimborsi: interessate 3,7 milioni di persone

Rimarrà escluso chi guadagna più di 3.200 euro lordi. Ad agosto una tantum da 278 a 750 euro. Dal 2016 rivalutazione da 60 a 180 euro. Spesa di 2,18 miliardi

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

 

Tatuatevi pure, da vecchi non vi pentirete

Un video mostra anziani con tatuaggi: la pelle invecchia, ma i ricordi e le storie legate no. E sono contenti di averli con sé

Come sarebbe Fast & Furious fosse un film realista

I film d’azione mostrano scene al cardiopalma ma del tutto improbabili: un video le prende in giro, riconducendole alle leggi della fisica

Animali assurdi che esistono davvero

Ancora più strani degli esemplari descritti nei Bestiari medievali. Se li si incontra in giro faranno molta impressione

Consigli di Luigi XVI per amministrare bene la vita

Idee, riflessioni, massime: tutta farina del sacco del re francese da cui c’è sempre qualcosa da imparare

PRESI DAL WEB

Cristiano Ronaldo ha donato 7 milioni di euro ai bambini del Nepal?

La notizia è stata riportata dal magazine francese So Foot, ma non ci sono ancora conferme da Save The Children

Migranti, la svolta dell'Ue: "Tutti gli Stati membri obbligati ad accoglierli”

Su la Repubblica la bozza della nuova Agenda della Commissione: via libera all'affondamento dei barconi e aiuti ai paesi di origine