Blog di

di David Bidussa

il dolore e basta

Blog post del 12/02/2012

La foto di Samuel Aranda che ha che ha vinto il World Press Photo 2012,rappresenta una sintesi pregnante di questo nostro tempo: una donna di cui non si vede il volto tiene un in braccio un giovane uomo bianco ferito, di cui non si intuiscono i tratti somatici. Dietro di loro s’indovina il fumo, ma non si vede una scritta, non c’è un segno architettonico che possa far dire dove siamo e chi siano i protagonisti di quest’immagine.
Qualcuno ha detto che questa è estetica e che è il calco della Pietà di Michelangelo.
E’ vero sul piano formale e forse questo allude a una sensibilità di chi ha scattato la foro o di un occhio abituato a percepire il senso della pietà e del dolore attraverso . Ma è un’analisi che non mi convince perché rimane sulla superfici oppure descrive una storia del’occhio in gran parte eurocentrica e cristiana.
A me sembra che il fuoco di quell’immagine, il punto, la cosa che mi colpisce, non sia il tema, ma l’impersonalità dei suoi protagonisti. Questa foto sappiamo dove è stata scattata (a Sanaa durante le rivolte contro il regime) ma i protagonisti non hanno un nome, non hanno un volto definito e dunque non sono individuabili. Per questo, questa foto, come il cinese senza nome davanti al carro armato che tenta inutilmente di superarlo fino a costringerlo a fermarlo, è tutti noi.
In una condizione dove tutti esaltano la propria specificità, dove ognuno mette prima il proprio io davanti e prima di ogni cosa, a me non sembra una scelta estetica, bensì universalistica. Una dimensione a cui non siamo più abituati da tempo.
 

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Afghanistan, attacco kamizake: tre morti

L'attentato è stato rivendicato dai talebani. È il quarto attacco nella capitale afgana da lunedì

Messico, preso il boss del narcotraffico Hector Beltran Leyva

La taglia su di lui era di 2,2 mln di dollari in Messico e di 5 mln negli Usa

Casa Bianca, si dimette il direttore del Secret service Julia Pierson

L'annuncio dopo la serie di disattenzioni e incidenti che hanno messo a rischio l'incolumità del presidente

Gli occhi di Hitchcock, ovvero l’arte di creare paura

Le scene più celebri sono quelle in cui è lo sguardo dei protagonisti a dire tutto. Ecco come fa
SHARE

Le app per trovare casa? Sono uguali a Tinder

Non solo potenziali fidanzati/amanti: con lo smartphone si possono passare in rassegna anche le case
SHARE

Lo scioglimento dei ghiacci cambierà anche la gravità

Diminuendo la massa si modifica anche la gravità. Ma non è una cosa di cui preoccuparsi. Per ora
SHARE

Il futuro come se lo immagina Hollywood (non bello)

Un’infografica raccoglie i 25 film più belli ambientati nel mondo che sarà. Il 75% è una distopia
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Una lenta distruzione: come il progresso sta uccidendo la Mecca

Dietro ai nuovi palazzi c’è un’erosione culturale e storica che va a colpire anche la hajji, il pellegrinaggio canonico dei musulmani

La rivoluzione fallita: quando Che Guevara cercò di convertire l’Africa

In Congo, per sostenere Patrice Lumumba, leader socialista e primo presidente eletto democraticamente. Il tentativo non riuscì

Effetto iPhone 6: le marche di jeans faranno modelli con tasche più larghe

American Eagle, Levi's e altre hanno già in cantiere i nuovi pantaloni