Joe l'idraulico è tornato e ci spiega perché è giusto avere un'arma in casa

In un controverso video pubblicato sul suo canale Youtube, l'attivista conservatore - balzato agli onori delle cronache nel 2008 per aver contestato Barack Obama - ci rivela perché ama l'America e la sua deregulation su pistole e fucili: «Tutti gli stermini di massa del novecento sono stati legat...

Samuel Joseph Wurzelbacher
22 Giugno Giu 2012 1251 22 giugno 2012 22 Giugno 2012 - 12:51
...

Chi si ricorda di Joe l'idraulico? Diventato una star negli Usa durante l'ultima campagna elettorale, quando divenne il simbolo della classe media americana e criticò apertamente le posizioni di Barack Obama, oggi Samuel Joseph Wurzelbacher - questo il suo vero nome - è diventato un politico a tutti gli effetti. Anzi, un vero e proprio attivista conservatore, candidato nelle fila del Partito Repubblicano per le prossime elezioni politiche.

Wurzelbacher è tornato agli onori della cronaca nei giorni scorsi per aver pubblicato un controverso video sul suo canale Youtube. Nel filmato, Joe imbraccia un fucile e spara a della frutta appoggiata sopra ad alcuni bidoni di metallo. Mentre fa esplodere i colpi, dice queste parole: «Nel 1911, la Turchia ha regolato l'utilizzo di armi da fuoco. Dal '15 al '17, un milione e mezzo di armeni, incapaci di difendersi, furono sterminati. Nel 1939, la Germania ha regolato l'utilizzo delle armi da fuoco. Tra il '39 e il '45 sei milioni di ebrei e sette milioni di altre persone, incapaci di difendere se stesse, furono sterminati. Amo l'America». 

Per queste affermazioni, Wurzelbacher è stato duramente criticato dal National Jewish Democratic Council, un gruppo ebraico pro-democratici. David Harris, il presidente del Council, ha definito le espressioni usate da Wurzelbacher «oltre ogni limite» e ha chiesto all'attivista di «scusarsi e rimuovere immediatamente il video», che però è ancora visibile su internet. Sotto la clip, ripresa anche dall'Huffinghton Post, si è scatenato un acceso dibattito sui "metodi" ed i toni usati da Wurzelbacher e sul Secondo Emendamento, quello che garantisce al popolo americano il diritto di possedere armi.

Ecco il video.

 

 

 

Articoli correlati