L’ultima trovata di Google: curiosa nelle nostre email per migliorare la ricerca

Ecco l’ultima trovata del motore di ricerca più usato al mondo: cercare nelle email di chi possiede un account Gmail, per aggiungere informazioni alle ricerche effettuate dagli utenti. È un modo per conoscere meglio le persone e arrivare a quella che definiscono la ricerca perfetta. Per ora però ...

Google Healthyceleb
10 Agosto Ago 2012 1430 10 agosto 2012 10 Agosto 2012 - 14:30
...

È solo una prova su piccola scala, che servirà per conoscere il parere degli utenti e testare la funzionallità di questo nuovo processo, ma ora Google, (solo se si è d’accordo, per adesso infatti l’opzione funziona solo su richiesta), potrà curiosare fra i messaggi di posta di chi possiede un account Gmail, includendoli fra i risultati della ricerca. «A volte la migliore risposta per le tue domande non è disponibile sul web e può essere contenuto da qualche altra parte, come ad esempio nelle email» spiega Amit Singhal, capo ricerca di Google al Telegraph «Una ricerca è una ricerca e vogliamo che i nostri risultati siano veri universalmente. Ma stiamo sviluppando un nuovo modo per trovare le informazioni, che sia utile e non invadente, e ci piacerebbe un tuo feedback».

I risultati inerenti alla ricerca effettuata, trovati all’interno di Gmail, appariranno sul lato destro in alto della pagina di Google e saranno visibili solo dall’utente che ha effettuato l’accesso con il suo account. Singhal ha infatti affermato che questo processo è assolutamente sicuro e  non c’è alcun pericolo che le nostre email finiscano fra i risultati della ricerca di altri utenti.

L’aggiunta di Gmail alla ricerca effettuata da google è un modo per conoscere meglio gli utenti e un altro passo avanti verso quella che Larry Page definisce la ricerca perfetta, capace di capire esattamente cosa vuoi dire e fornire esattamente quello che cerchi.

Singhal ha anche annunciato una nuova funzionalità di ricerca, chiamata Knowledge Graph, costituito da un database di oltre 500 milioni di persone reali, luoghi e cose che mira a comprendere le domande degli utenti (sulla base di precedenti risultati di ricerca di altre persone) e fornire ulteriori informazioni in una casella sul lato destro della pagina.

 

Articoli correlati