Dieci idee per farvi venire un’idea

Giocare è un ottimo modo per far scattare una scintilla creativa. Così come chiedersi mille volte perché, come farebbe un bambino. Ma anche raccogliere immagini di cose che vi hanno colpito e scrivere il proprio manifesto possono far uscire la vostra creatività nascosta

Creatività

(Keystone/Getty Images)

24 Giugno Giu 2016 1529 24 giugno 2016 24 Giugno 2016 - 15:29

Vorrei fare il punto sul significato originale della parola “idea”. Chiarendo subito che se un’idea – prerogativa esclusiva del genere umano – tende a soddisfare puramente l’ego e a generare solo guadagno personale senza migliorare in qualche modo la società nella quale viviamo, per quanto grande sia per me non è di particolare interesse. Le idee hanno un potere, un’energia dirompente e quindi anche un’enorme responsabilità. In questo momento storico abbiamo sempre più necessità di idee che spingano a un miglioramento, a un riequilibrio, che supportino la convivenza colmando le separazioni, perché per molti decenni si è pensato troppo spesso al vantaggio personale dimenticando gli altri e il pianeta: inutile elencare i danni che abbiamo tutti davanti agli occhi quotidianamente.

Le idee nascono dalla nostra immaginazione che si nutre di novità e si allena cambiando costantemente punto di vista, manifestandosi con azioni mai ripetitive. Ci hanno detto che dobbiamo mantenere il legame con il fanciullo che è in noi, lasciare che si esprima, che possa sognare e creare. La cosa più importante quindi è sviluppare una mentalità che possa ospitare e generare grandi idee, ed è la parte più impegnativa, perché presuppone di iniziare a lasciar andare un numero considerevole di credenze, abitudini e comportamenti che creano resistenze nella nostra mente.

Per molti decenni si è pensato troppo spesso al vantaggio personale dimenticando gli altri e il pianeta

Vi propongo una serie di azioni per iniziare a modificare il vostro mind setting: mi raccomando però, se non riuscite ad applicare tutto subito non importa, potete anche iniziare lentamente, con almeno tre punti per volta:

  1. Gioca
    La caratteristica principale dei bambini è il gioco. Pensa alla vita come a un campo giochi: to play in inglese significa recitare, quindi possiamo essere seri nel recitare la nostra parte ma non seriosi, quello è noioso e non permette al nuovo di emergere. Immaginate quante cose si possono realizzare con un pezzo di cartone, della colla, delle forbici, dei pennarelli colorati? Progettate e realizzate con ciò che avete, divertitevi a scoprire le vostre capacità e applicatele.
  2. Scrivi il tuo manifesto
    Gli artisti hanno sempre scritto o aderito a un Manifesto. Scrivi il tuo in modo sincero e libero, esprimendo in totale autonomia le tue idee. Questo permette di incontrare altre persone che condividono gli stessi valori, fondamentale perché quasi sempre una grande idea è il risultato del lavoro di un gruppo.
  3. Perché?
    Ricordi quando da bambini hai attraversato il periodo dei “perché”? Questa fase è centrale per lo sviluppo e resta fondamentale anche nell’età adulta. Farsi domande importanti permette di aprire la mente e ci costringe a uno sforzo, così possono emergere delle risposte nuove. Questo è davvero il segreto.
  4. Take it easy
    Attenzione a non complicare la situazione. Spesso le domande che non sono centrali contribuiscono a ingarbugliare la strada verso la soluzione, dobbiamo ricercare costantemente la semplicità e la linearità, comprendendo ciò che è davvero centrale e prioritario.
  5. Fai
    Non restare troppo tempo fermo a pensare a come risolvere ogni questione o come avere un’idea: il fare ci pone in difficoltà e questo genera spunti e soluzioni, nuove connessioni nella nostra mente e tanta fiducia.
  6. Collage
    Raccogli immagini di cose che ti hanno colpito, ritaglia articoli che ti hanno sorpreso. Crea un tuo archivio, muoviti in maniera trasversale in ambiti molto differenti, lasciati penetrare dalle idee altrui: la tua idea avrà tempo di emergere, non temere.

Continua a leggere su Centodieci

Potrebbe interessarti anche