Fiat si fonde con Peugeot? Le 10 notizie finanziarie più importanti della settimana

Giù gli utili della Apple per la prima volta dal 2001, mentre Tesla riesce a non perdere soldi per la seconda volta nella sua storia. Nel frattempo girano voci su una fusione tra Fca e Bmw

Getty Images 152882026

ERIC PIERMONT/AFP/GettyImages

1 Novembre Nov 2016 0812 01 novembre 2016 1 Novembre 2016 - 08:12
Messe Frankfurt

1) Accordo tra Airbus e Leonardo per la produzione negli stabilimenti di Napoli della fusoliera anteriore, sezione 14A, della nuova configurazione dell'Airbus A321. Lo annuncia un comunicato del gruppo aerospaziale italiano. Leonardo produrrà a partire dal 2018 l'aerostruttura della nuova configurazione del velivolo bimotore a corridoio singolo, in grado di trasportare 185 passeggeri nella tipica configurazione a due classi o fino a 220 persone nella versione economy.

2) Apple ha chiuso il quarto trimestre 2016 con un calo dell'utile. La discesa è già una notizia, in quanto non succedeva dal 2001 che un trimestre si chiudesse con una contrazione del risultato netto. L'utile netto è stato pari a 9,01 miliardi di dollari, da 11,01 miliardi di un anno prima. La flessione è da imputare principalmente alla debolezza del mercato cinese. I ricavi si sono attestati a 46,9 miliardi di dollari, in linea con le attese degli analisti.

3) Se Apple delude, nel terzo trimestre 2016 Google ha riportato ricavi in crescita del 20,2% a 22,45 miliardi di dollari. I ricavi sono aumentati grazie ai maggiori profitti derivanti dalla pubblicità su YouTube e sugli smartphone. L'utile netto è salito a 5,06 miliardi di dollari, pari a 9,06 dollari per azione, contro una stima media degli analisti (consensus) di 8,61 dollari. Google, insieme a Facebook, continua a dominare il mercato della pubblicità sui device mobili.

4) Indiscrezioni riportano che Fiat Chrysler abbia dato incarico a due advisor di disegnare il suo futuro. Si parla di possibile fusione con PSA, oppure di accordi nel segmento alta gamma in collaborazione con BMW. Il rialzo degli ultimi giorni si spiega con l'apprezzamento dei risultati trimestrali. Nel terzo trimestre l'utile operativo rettificato è stato pari a 1,5 miliardi di euro, in crescita del 29% anno su anno, l'utile netto rettificato è stato pari a 740 milioni, mentre i ricavi si sono attestati a 26,8 miliardi di euro, in linea con lo stesso periodo di un anno fa.

5) Occhi puntati su Tesla, che chiude l’ultimo trimestre in utile, evento raro visto che solo due volte nella sua storia è capitato. Il periodo luglio settembre si è chiuso con un utile netto rettificato di 111 milioni di dollari, pari a 71 centesimi di dollaro, nello stesso periodo dell'anno precedente il costruttore di auto elettriche sportive aveva registrato una perdita di 1,35 dollari. Gli analisti si aspettava un utile di 54 centesimi di dollaro. I ricavi si sono più che raddoppiati a 2,3 miliardi di dollari, meglio del previsto.

6) L’ambiente d’investimento attuale, con i tassi zero, o negativi, è complesso per tutte le società finanziarie, come banche o assicurazioni. Per capire come si muove un grande gruppo assicurativo nello scenario attuale abbiamo parlato con il dottor Carlo Ferraresi, Chief Financial Officer di Cattolica Assicurazioni, tra i maggiori player italiani del settore. Ferraresi ci ha spiegato come il gruppo Cattolica cerchi redditività nel settore immobiliare (particolarmente adatto in relazione a Solvency II) e come all’orizzonte possano esserci nuovi consolidamenti nel settore (per l’intervista integrale clicca qui).

7) Circolano rumors insistenti sul possibile ingresso di nuovi soci in TXT e-Solutions (per i dettagli clicca qui). Oggi la maggioranza del capitale fa capo al fondatore e presidente Alvise Braga Illa (14,9%) e alla famiglia ticinese Colombo (29,7%). La società di software ha archiviato il 2015 con il miglior risultato annuale della sua storia e prospettive di ulteriore crescita profittevole nell’intero 2016 (clicca qui per la nostra analisi fondamentale del titolo).

8) Masi Agricola, casa vitivinicola veronese tra le poche case al mondo ad essere quotate in Borsa, ha ricevuto un riconoscimento di prestigio: il suo Amarone Classico Masi Campolongo di Torbe 2009 è stato inserito tra i 100 migliori vini al mondo da James Suckling, wine critic tra i più influenti del mondo (per i dettagli clicca qui). L’azienda ha anche lanciato un’iniziativa per fidelizzare i suoi soci: il Masi Investor Club (per i dettagli clicca qui).

9) Prosegue il percorso di sviluppo di Electro Power Systems. La società di sistemi di stoccaggio di energia ad alta tecnologia, ha ottenuto nuovi finanziamenti a supporto della crescita dal gruppo Intesa Sanpaolo per complessivamente 6,5 milioni di euro. Le nuove risorse sarano destinate a due settori: la ricerca e il capitale circolante (per approfondire clicca qui).

10) Tra le società italiane indipendenti attive nel digital performance marketing, Digitouch è la prima ad ottenere la certificazione di Premium Partner di Adform. Il gruppo milanese ha anche stipulato l’atto di fusione per incorporazione di CRM Srl nella sua controllata E3 Srl (per tutti i dettagli clicca qui). Recentemente la società aveva tenuto il suo Investor Day, in cui aveva ribadito il suo impegno a investire in tecnologia (per tutte le informazioni sul piano e il bilancio clicca qui).

Potrebbe interessarti anche