Come investire ora che ha vinto il No

Nei mercati non c’è panico, ed è una buona notizia. Ma il rischio di volatilità rimane alto. Per questo diversificare è ancora più importante

Elettore Con Pipa

FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images

5 Dicembre Dic 2016 1342 05 dicembre 2016 5 Dicembre 2016 - 13:42

La prima reazione dei mercati alla vittoria del No al referendum e alle annunciate dimissioni di Matteo Renzi da premier è stata di cautela. La volatilità ha intaccato per lo più i titoli bancari e in maniera marginale i governativi italiani. Nessuna reazione di panico insomma, come invece accaduto in altri momenti storici. Tuttavia il contesto politico instabile mantiene il rischio di alta volatilità. Ancora una volta, una buona diversificazione e una costante ottimizzazione del portafoglio di investimento si confermano la migliore nonché unica strategia efficace per navigare scenari diversi e investire in maniera intelligente.

Continua a leggere su Centodieci

Potrebbe interessarti anche