Dittatori e celebrità: perché Lindsay Lohan si schiera a favore di Erdoğan

Cosa collega la modella e attrice americana con una vita burrascosa e il presidente turco con ambizioni imperiali? Se lo chiedono tutti: forse, un sacco di soldi che i gruppi islamisti al potere avrebbero versato alla diva americana? Ma non c’è nulla di dimostrato

Getty Images 73875991

Junko Kimura / Getty Images

19 Dicembre Dic 2016 1045 19 dicembre 2016 19 Dicembre 2016 - 10:45

Sì, avete letto bene: Lindsay Lohan, la modella e attrice italo-irlandese dalla vita un po’ sregolata, approva il governo di Recep Tayyip Erdoğan. Cosa c’entrino i due soggetti non è ancora chiaro, ma gli elementi che li unirebbero non sono pochi, almeno secondo questo interessante articolo di Buzzfeed.

La curiosità nasce dalla visione di questo video: qui si vede Lindsay Lohan discutere del suo nuovo impegno umanitario a favore dei rifugiati siriani (da qualche mese la sua principale occupazione), cosa nobile, per carità. La stranezza è tutta nell’accento ballerino (turcheggiante?) e in un’espressione sospetta: The world is bigger than five (“Il mondo è più grande di cinque”). Cosa significa?

Di sicuro non le è scappata per caso, perché l’attrice la ha già utilizzata come hashtag in alcune sue fotografie. Forse ignora che si tratta di uno slogan filoturco? Erdoğan lo ripete in modo continuo, insieme ai suoi uomini. “Il mondo è più grande di cinque”, e i cinque sono, per la precisione, i Paesi che compongono il Consiglio Permanente dell’Onu: Stati Uniti, Cina, Russia, Francia e Inghilterra. Da tempo si levano più voci che chiedono una revisione delle regole, un’apertura del Consiglio di Sicurezza e, se possibile, l’inclusione di altri Paesi. La voce di Erdoğan è tra queste. E magari spera anche che, allargandosi, possa riuscire a infilare la sua Turchia. Guarda caso, anche Lindsay Lohan la pensa così.

Se non bastasse, la modella ha reso nota la sua simpatia per il presidente padrone di Ankara già altre volte: in occasione dello strano golpe dell’estate del 2016, per esempio, ha rilasciato questa intervista, in cui si dice dispiaciuta del cattivo trattamento che la stampa occidentale sta riservando al leader turco

Ma anche prima, in occasione delle elezioni, aveva postato su Instagram un incoraggiamento a Erdoğan, poi cancellato (ma la rete non dimentica, soprattutto quando screenshotta):

È tutto molto strano. Cosa c’entra la Lohan con Erdoğan? Perché nel giro di pochi anni, si è così appassionata alla Turchia? E perché quando viene in visita al Paese indossa l’hijab, indumento islamico che, a differenza dell’Iran, in Turchia non è obbligatorio indossare?

Molti turchi si sono insospettiti: che sia un agente segreto? Che ci sia una sorta di patto economico tra lei il governo, o meglio ancora: tra lei e le forze islamiste che sostengono Erdoğan? Questo spiegherebbe il vestito islamico, tra le altre cose, e il buffo accento che ha cominciato a usare:

“Lindsay Lohan dice “il mondo è più grande di cinque” mentre è venuta in Turchia per l’inaugurazione di un nuovo locale. Se non mi sbaglio, lo dice ben due volte!”

E ancora:

"Quei banditi potrebbero aver pagato Lindsay Lohan per farle dire “Il mondo è più grande di cinque”

Il mistero, insomma, si infittisce. Ma tra i turchi serpeggia, oltre al sospetto, la delusione. Ma perché, si chiedono, il governo non è riuscito a trovare un vip più importante di lei per sostenere la sua causa? A pensarci bene, era meglio Rihanna.

Potrebbe interessarti anche