Finanza comportamentale: il “disposition effect” è vostro nemico

Perché, se abbiamo bisogno di soldi, liquidiamo i titoli che guadagnano e non quelli che perdono? È un comportamento irrazionale ma diffuso, che nasce dal “condizionamento emotivo del rimpianto”

Trader Facepalm

Andrew Burton/Getty Images)

Andrew Burton/Getty Images

23 Dicembre Dic 2016 1810 23 dicembre 2016 23 Dicembre 2016 - 18:10
WebSim News

Immaginate una situazione comune: dovete far fronte a una spesa, avete bisogno di liquidità e, essendo voi investitori, dove liquidare un titolo per recuperare i soldi necessari. Ora, immaginate di dover scegliere tra due titoli da liquidare. Li avete comprati entrambi a 100, uno ora vale 160 e l’altro 60. Quale venderete? Nella maggior parte dei casi, l’esperienza dice che venderete quello che ora vale 60. Non è un atteggiamento razionale, perché è probabile che il titolo che ha perso finora continui a scendere, ma è diffuso e viene etichettato come “disposition effect”. In pratica, deriva da un fenomeno psicologico chiamato “condizionamento emotivo del rimpianto”.

Continua a leggere su MoneyFarm

Potrebbe interessarti anche