Cinema non creativo: gli effetti sonori dei film d’azione sono sempre gli stessi

Da quando lo ha adottato Christopher Nolan nel suo "Inception", il suono "broom" viene usato come il prezzemolo. Serve a creare tensione, tenere sveglio lo spettatore e prepararlo a una scena decisiva

Schermata 2017 01 24 A 15
25 Gennaio Gen 2017 0850 25 gennaio 2017 25 Gennaio 2017 - 08:50

I film d’azione sono tutti uguali. I loro trailer sono tutti uguali. E, soprattutto, i suoni utilizzati per accompagnare i trailer sono tutti uguali. Anzi, sono proprio gli stessi. È un problema che tocca (solo) gli specialisti, ma che con un buon orecchio e discreta attenzione può cogliere chiunque. Per fare un esempio, il classico “broom”, suono profondo e distorto che abbonda nei teaser dei film. Ma davvero.

Lo dimostra questo simpatico video realizzato da CinemaRaven, che ha messo in fila tutti i passaggi delle pubblicità di blockbuster del 2017 – quindi senza neppure setacciare in un arco di tempo esteso – in cui appare il suono “broom”. Eccolo. Ascoltare per credere:

I film d’azione compresi sono John Wick 2, Wonder Woman, i Power Rangers. Ma anche Cars. Il suono precede e caratterizza una scena violenta, colma di pathos e di agitazione: alimenta la tensione e, come un rintocco, prepara lo spettatore ad aspettarsi il peggio. È un effetto usato ovunque, senza ritegno, e spesso accompagnato da altri rumori (anche questi forti e intensi), che creano un ambiente acustico adatto a una scena risolutiva – leggi: piena di botte.

Potrebbe interessarti anche