Avete il dubbio di essere inadatti? Forse siete multipotenziali, e sarà la vostra fortuna sul lavoro

Se siete curiosi di tanti argomenti diversi, se volete imparare tutto il possibile e se vi annoiate facilmente del vostro impiego allora (probabilmente) siete multipotenziali. No, non è un difetto. Emilie Wapnick spiega i tre superpoteri dei multipotenziali

Getty Images 89757035

Oli Scarff/ Getty Images

6 Febbraio Feb 2017 1615 06 febbraio 2017 6 Febbraio 2017 - 16:15

Siete curiosi di tanti argomenti diversi, e volete fare cose differenti nella vita? Quando vi interessate di qualcosa, vi ci immergete, imparate tutto il possibile, diventate degli esperti, ma dopo un po’ iniziate ad annoiarvi e volete passare ad altro? Allora siete un multipotenziale.

“Un multipotenziale è una persona con molti interessi e occupazioni creative”. È questa la definizione che ne dà Emilie Wapnick, nel suo TEDTalk Perché alcuni di noi non hanno una vera vocazione. La Wapnick è stata musicista e cantautrice, web designer, scrittrice, regista, studentessa di legge e imprenditrice ed è anche una career coach. Quando ha notato che questo schema – appassionarsi di un argomento, impararlo benissimo, annoiarsi, passare a un altro argomento – si ripeteva di continuo nella sua vita, ha capito che si trattava di un tratto distintivo che poteva essere usato a proprio vantaggio. Ha smesso di considerarlo un difetto, gli ha dato un nome – multipotenzialità – e lo ha trasformato in un business di successo. Oggi sul suo blog Puttylike si rivolge ai multipotenziali di tutto il mondo, e ha costruito una comunità di persone che fanno di questa caratteristica il proprio punto di forza. Nella vita e nel lavoro.

Il multipotenziale in realtà non è una vera e propria novità. Questo tipo di personalità affonda infatti le sue radici nell’uomo del Rinascimento, periodo in cui era ritenuto ideale il fatto di essere portato per molte discipline, invece di specializzarsi in una cosa soltanto. Il merito della Wapnick è sicuramente quello di aver riportato alla ribalta il concetto di multipotenzialità, e di aver spiegato alle persone che non si tratta di una limitazione o di un difetto.
Addirittura ha identificato i “tre super poteri dei multipotenziali”.

(...) Continua a leggere su centodieci.it

Potrebbe interessarti anche