Sabato, domenica e Asamoah

Da Kwadwo ("lunedì") Asamoah a Sunday Oliseh: nel calendario c'è un giocatore africano per ogni giorno della settimana

Asamo
10 Febbraio Feb 2017 0930 10 febbraio 2017 10 Febbraio 2017 - 09:30

La lingua Akan, propria delle popolazioni Ashanti di Ghana e Costa d’Avorio, attribuisce i nomi propri in base ai giorni della settimana. Ogni nome è ricavato dalla radice in lingua Ashanti attribuita a quel giorno, ognuno dei quali porta con sé un significato particolare all’interno della famiglia. L’attribuzione dei nomi nella cultura Akan è legata sia al contesto sociale che alle contingenze del periodo in cui vede la luce il nuovo nato, che possono essere sia positive che negative.

Ma a dispetto di ciò, è frequente che una persona acquisti ulteriori nuovi nomi in base alle proprie caratteristiche psicologiche, alla propria posizione nel gruppo di appartenenza o a particolari abilità. Tali nuovi nomi non sono affatto arbitrari seppure possano venire percepiti come tali, ma sono direttamente collegati alla personalità e allo stile di vita del nominato. Ma l’attribuzione del nome in base a tali caratteristiche dipende sempre dalla visione del mondo e dai progetti di chi nomina.

Il sistema di attribuzione per giorno di nascita, essendo il primo e automatico, viene considerato un regalo della propria anima al nascituro. Ogni nome ha poi una propria caratteristica associata. Chi nasce di domenica è considerato agile, chi nasce di lunedì pacifico, di martedì amichevole, il mercoledì maligno, il giovedì coraggioso, il venerdì viaggiatore, il sabato pronto a combattere. In seguito, a cascata, vengono attribuiti anche il nome della famiglia di appartenenza, quello del contesto sociale, quello per le caratteristiche fisiche e via discorrendo. Ma forse niente come il giorno della settimana definisce la vera anima del calciatore Ashanti.

Kwadwo “Lunedì” Asamoah

Il giocatore più famoso di questo sistema di attribuzione dei nomi è probabilmente Kwadwo (“lunedì”) Asamoah. Ma ecco che sorge subito un mistero. La data di nascita riportata sul suo passaporto è il 9 dicembre 1988. Calendario alla mano, quel giorno risulta però essere un venerdì. Il precedente lunedì 9 dicembre risale infatti al 1985. Viene da chiedersi se il suo recente calo di rendimento sia dovuto al lungo infortunio oppure a un fisiologico calo dovuto all’invecchiamento, inesorabile nonostante l’età dichiarata sui documenti ufficiali.

Potrebbe interessarti anche