Una startup svedese vuole rivoluzionare il settore dei trasporti

Si chiama 'Einride' e vuole inserirsi nella sfida tecnologica della guida autonoma. Ma per differenziarsi dai grandi colossi come Uber, Amazon e Google, promette di trasportare il suo carico per un massimo di 200 km senza alcuna emissione nociva

000 NC8ZR

Jure Makovec / AFP

12 Aprile Apr 2017 1610 12 aprile 2017 12 Aprile 2017 - 16:10
Tendenze Online

La guida autonoma è ormai una delle tecnologie più discusse degli ultimi anni, con importanti finanziamenti da parte di alcune delle più importanti società tech al mondo. Tutti sembrano volersi accaparrare una fetta di un mercato che promette di esplodere e rivoluzionare il settore dei trasporti.

Uno dei primi ambiti ad essere colpito da questa rivoluzione potrebbe riguardare il trasporto di merci su strada. Fra le maree di progetti avviati da società del calibro di Uber, Amazon e Google, una giovane startup svedese di nome Einride sembra interessata a perseguire un approccio leggermente differente. La società ha da poco presentato il proprio design per un mezzo elettrico a guida autonoma dalle caratteristiche inusuali: con i suoi sette metri, una capacità di carico pari a 15 pallet di merci per un peso massimo di 20 tonnellate a pieno carico, il “T-Pod” promette di trasportare il suo carico per un massimo di 200 km senza alcuna emissione nociva.

Rispetto ai convenzionali camion, il veicolo pensato da Einride ricorda più un carro merci munito di motore elettrico e sistema di guida remota. Pur prevedendo funzioni di guida autonoma, questo veicolo può anche essere operato dalla distanza. Questa opzione offrirebbe così una nuova professione ai lavoratori che, come per tutti i settori minacciati dall’automazione, potrebbero rischiare di vedere ridotte le proprie mansioni.

Continua a leggere su MIT - Technology Review Italia

Potrebbe interessarti anche