Cedole: il segreto per un maggior rendimento non è incassare, ma reinvestire

Nonostante i risparmiatori preferiscano incassare il proprio rendimento sotto forma di cedola, il maggior beneficio si ottiene con il reinvestimento dei propri beni nel medio lungo periodo

Currency 163476 640
27 Aprile Apr 2017 1404 27 aprile 2017 27 Aprile 2017 - 14:04
Messe Frankfurt
WebSim News

Tra i risparmiatori, la cedola viene erroneamente percepita come un bene primario e spesso confusa con un “rendimento” ma, all’atto pratico, si dovrebbe invece parlare di "minore rendimento" visto che questo è ciò che accade a un investimento che stacca (paga) delle cedole. Nonostante i risparmiatori preferiscano incassare il proprio rendimento sotto forma di cedola, il maggior beneficio si ottiene con il reinvestimento dei propri beni nel medio lungo periodo.

Come sostiene Carlo Favero, professore di Finanza Quantitativa presso l’Università Bocconi, dopo 20 anni, l’extra rendimento ottenuto dal reinvestimento è del 65% maggiore rispetto al caso in cui si opti per l'incasso della cedola. Al contrario, dopo 30 anni la differenza diventa pari al 182% e, infine, dopo 40 anni raggiunge una percentuale maggiore del 400%.

Continua a leggere su Risparmiamocelo

Potrebbe interessarti anche