Le nuove elezioni nel Regno Unito e la risposta dei mercati

Dopo l’annuncio dei elezioni anticipate nel Regno Unito, la Sterlina si è apprezzata. Ma le teorie sul tavolo sono due: da una parte c’è chi pensa che Theresa May otterrà il mandato che cerca, dall’altra c’è chi crede che le elezioni apriranno la strada a un nuovo referendum sulla Brexit

May Uk

La premier britannica Theresa May durante uno degli incontri della campagna elettorale in vista del voto dell’8 giugno (Anthony Devlin / POOL / AFP)

28 Aprile Apr 2017 1833 28 aprile 2017 28 Aprile 2017 - 18:33

Le elezioni anticipate indette nel Regno Unito serviranno a dare alla premier Theresa May un mandato più forte per affrontare il duro negoziato? La risposta è incerta. Non è tanto in dubbio che nel nuovo parlamento esisterà una maggioranza, di qualsivoglia colore, che supporti in qualche modo la Brexit. Ma la domanda chiave resta in piedi: quale forma e quale intensità avrà la separazione dall’Ue?

Se la politica resta quindi imperscrutabile - viste le divisioni che attraversano gli stessi partiti - meglio dare un’occhiata alla previsione dei mercati, che ai grandi dilemmi politici offrono risposte collettive, come quelle esaminate dallo studioso Kenneth Arrow. All’annuncio delle elezioni la Sterlina si è rafforzata e le teorie sul tavolo sono due: da una parte c’è chi pensa che Theresa May otterrà il mandato che cerca, dall’altra c’è chi crede che le elezioni apriranno la strada a un nuovo referendum.

Nel disordine e nella confusione delle democrazie impossibili Arrow e i suoi non trovarono che paradossi. I mercati sembrano scorgere almeno una direzione. A questo servono i dati dopotutto, a provare a mettere ordine nel caos.

Continua a leggere su Moneyfarm

La domanda chiave, per i mercati come per tutti gli altri, resta in piedi: quale forma e quale intensità avrà la separazione dall’Ue?

Potrebbe interessarti anche