Telecom Italia conferma Cattaneo, ma resta l'incognita su Vivendi. Le 10 notizie finanziarie della settimana

Tra le notizie finanziare della settimana: continuano le voci sulla possibile cessione della divisione Gas&Power retail di Eni, Twitter rimette le ali in Borsa con 9 milioni di utenti in più nel primo trimestre 2017, Alberto Minali è il nuovo presidente di Cattolica Assicurazioni

Telecom Italia Lavoro
3 Maggio Mag 2017 1528 03 maggio 2017 3 Maggio 2017 - 15:28
Messe Frankfurt
WebSim News

1) Non si fermano le indiscrezioni in vista dell’assemblea degli azionisti di giovedì 5 maggio di Telecom Italia, che dovrà eleggere il nuovo consiglio di amministrazione. L’ad Cattaneo dovrebbe essere confermato, mentre la grande incognita è sulle possibilità di successo di Vivendi, primo socio dell’ex monopolista telefonico, nel far eleggere il suo AD, Arnaud De Puyfontaine, quale presidente del CdA di Telecom. La governance è più che mai al centro dell’attenzione dopo che l’AgCom ha dichiarato incompatibili con la legislazione in vigore le contemporanee posizioni di Vivendi in Mediaset e Telecom.

2) Si è aperto con un ottimo risultato il 2017 di STMicroelectronics. La società franco-italiana di semiconduttori ha registrato ricavi netti per 1,82 miliardi di dollari, in aumento del 12,9% rispetto ad un anno prima grazie alla crescita in tutti i gruppi di prodotto. Il risultato netto è tornato in utile di 108 milioni di dollari, con un miglioramento anno su anno di 149 milioni di dollari. I manager della multinazionale hanno inoltre affermato che gli investimenti messi in campo di recente dovrebbero portare nella seconda parte dell'anno ad un importante aumento dei ricavi. In Borsa il titolo ha messo le ali, toccando i massimi degli ultimi 10 anni.

3) Continuano le voci attorno alla possibile cessione della divisione Gas&Power retail di Eni. A marzo l'AD Claudio Descalzi aveva dichiarato che Eni avrebbe deciso nel corso dell’anno se cedere il proprio portafoglio di clienti retail Gas&Power. Per molto tempo si è parlato di un interesse della francese Edison, ma nella scorsa settimana indiscrezioni hanno fatto il nome di un gruppo di fondi di private equity interessati: Bain Capital, Blackstone, Clayton Dubilier & Rice, Warburg Pincus, Advent, Permira e CVC. Si tratta di 8 milioni di clienti e oltre 30 miliardi di metri cubi di gas ogni anno, per una valutazione complessiva di circa 3 miliardi di euro.

4) Un trimestre positivo rimette le ali a Twitter in Borsa. I primi tre mesi del 2017 hanno visto 9 milioni di nuovi utenti netti rispetto ai tre mesi precedenti, il maggior aumento in oltre due anni. Il totale degli utenti del social network è arrivato così a 328 milioni. Il risultato sugli utenti ha eclissato il primo trimestre chiuso con un peggioramento dei ricavi inferiore anche alle stime degli analisti. La perdita netta è diminuita a 62 milioni di dollari, dagli 80 milioni di rosso di un anno prima. Il titolo però è balzato da meno di 15 dollari ad oltre 17,5 dollari in sole cinque sedute.

Importante cambio al vertice di Cattolica Assicurazioni. La compagnia assicurativa veneta ha annunciato che il suo top manager, Giovan Battista Mazzucchelli, lascerà il 30 maggio le cariche di consigliere e amministratore delegato. Mazzucchelli era al vertice di Cattolica da dieci anni

5) Secondo colpo in meno di un mese per il fondo Corporate Credit Recovery di DeA Capital. Dopo l’operazione Util Industries in Marzo, il fondo della galassia De Agostini ha finalizzato una nuova operazione acquisendo il 51% del capitale di Cartiere Pigna. La storica azienda, attiva nel settore della cartotecnica, ha un fatturato di 28 milioni e un utile netto positivo, grazie alla ristrutturazione recentemente avviata. Il fondo aveva acquisito da vari istituti finanziari 10 milioni di euro di crediti verso la società e li ha convertiti in capitale.

6) MC-Link vola dopo l’approvazione del bilancio. La società di telecomunicazioni ha visto il valore della produzione salire a 43,5 milioni di euro, in crescita del 12% rispetto all'anno precedente, mentre l'utile netto è balzato a 1,7 milioni di euro dai 200 mila euro del 2016. L’ultimo esercizio ha visto il consolidamento in MC-Link di BiG TLC, che ha portato in dote 95 punti di presenza sul territorio, portando il totale di gruppo a 236 (qui tutti i dettagli).

7) Buona partenza nel primo trimestre 2017 per Coima RES, società di gestione e sviluppo immobiliare con un focus sulla città di Milano. La società ha comunicato un risultato netto di periodo di 7,5 milioni di euro, mentre il portafoglio immobiliare della società ha raggiunto il valore di 577 milioni di euro, mentre la capacità di investimento residua è di circa 100 milioni di euro (qui tutti i dettagli). La storia grafica del titolo, pur recente, è la fotocopia di quella di molte mid/small cap quotate a Piazza Affari: iniziale, prolungata, fase ribassista e recente tentativo di invertire il trend (qui la nostra analisi tecnica del titolo).

8) Importante cambio al vertice di Cattolica Assicurazioni. La compagnia assicurativa veneta ha annunciato che il suo top manager, Giovan Battista Mazzucchelli, lascerà il 30 maggio le cariche di consigliere e amministratore delegato. Mazzucchelli era al vertice di Cattolica da dieci anni. Il CdA ha designato come suo successore Alberto Minali, che entrerà in carica a partire da giugno e che fino allo scorso gennaio Minali ricopriva l’incarico di Direttore Generale e Cfo di Generali Assicurazioni (per i dettagli clicca qui).

9) Prosegue il percorso di Prelios verso il completo risanamento. La società ha approvato i conti del 2016 che sono stati in linea con le attese mostrando un miglioramento delle performance di tutti gli indicatori di redditività e indebitamento. In dettaglio ricavi in crescita, Ebit positivo (dal rosso del 2016) e perdita dimezzata. Debito netto prossimo all’azzeramento (dai 185 milioni nell’anno precedente). La società ha anche affermato di stare esaminando alcune offerte non vincolanti di partnership in Prelios Sgr (per tutte i dettagli clicca qui).

10) ePRICE, tra le prime società di e-commerce in Italia, ha comunicato i risultati preliminari del primo trimestre del 2017. I ricavi si sono attestati a quota 45,8 milioni di euro, in crescita a parità di perimetro dell’8,4% da un anno prima. Il valore della merce venduta sui portali del gruppo (GMV) è in crescita del 13,8% a 60,5 milioni di euro (per tutti i dettagli clicca qui).

Potrebbe interessarti anche