In cucina il pericolo più grande si chiama avocado

Sono in aumento le emergenze per tagli alla mano a causa del frutto esotico: troppo difficile da affrontare per la sua forma e la consistenza, mette in difficoltà tanti cuochi in erba

8038521760 3E2ecfe93f B

da Flickr, di digipam

16 Maggio Mag 2017 0828 16 maggio 2017 16 Maggio 2017 - 08:28

Il vostro nemico peggiore si chiama avocado. Non perché potrebbe essere radioattivo, né per il rischio ambientale e sociale legato alla sua coltivazione. Bensì perché è la causa principale delle ferite da taglio alla mano che avvengono in cucina. Tanto che, secondo alcuni esponenti dell’associazione chirughi americani, gli avocado dovrebbero essere venduti con un’etichetta di avvertimento: attenzione, affettare con prudenza.

Non esistono dati ufficiali sugli incidenti per avocado, ma in Inghilterra, per fare un esempio, le emergenze per tagli alle mani dovute al frutto sono in aumento. Come spiega il Times di Londra, non è solo una questione di quantità, ma anche di tipo di ferita: gli incidenti portano “ferite gravi al tendine e al nervo che richiedono interventi chirurgici molto delicati”. Alcuni malcapitati hanno perfino perso la funzione delle dita. Per questo motivo sono intervenuti nel dibattito anche i chirurghi: “Le persone devono essere informati sui rischi”.

Gli avocado sono un frutto difficile da trattare: forma insolita (ovale), un nocciolo durissimo e una polpa quasi di burro. Per questo per pelarli basta un coltello da burro o, per i meno avventurosi, un cucchiaio. Che, in ogni caso, sarebbe più che consigliato. Chi si lancia con i coltellacci da cucina rischia di scivolare lungo la sagoma del frutto, infilarsi le mani, tagliarsi le dita. E trasformare un pranzo in un incubo.

Potrebbe interessarti anche