Guida facile per investire in obbligazioni

Cosa sono, come si misura il rendimento, che succede quando cambiano i tassi e quali sono i rischi: guida a uno strumento che negli ultimi anni è diventato più insidioso

Dollar 2099950 1920

(geralt / Pixabay)

26 Maggio Mag 2017 1048 26 maggio 2017 26 Maggio 2017 - 10:48
WebSim News

Le obbligazioni (o bond) sono tra gli strumenti finanziari più diffusi. Si tratta di strumenti di credito: nel senso che quando si acquista un’obbligazione è come se si stesse erogando un prestito. Quando si acquista un bond di una banca, di una società o di un Paese si stanno prestando soldi all’ente che l’ha emessa. In cambio si ottiene la promessa di ricevere quanto prestato per intero dopo un periodo prestabilito (scadenza) e, per remunerare il tuo prestito, ti verrà corrisposta una quota periodica (interesse). Sono obbligazioni quelle emesse dal governo per finanziare il debito pubblico (Btp), come sono obbligazioni quelle emesse da alcune società per raccogliere liquidità e effettuare nuovi investimenti.

Nonostante le obbligazioni siano un strumento relativamente semplice, l’investimento in bond non è di facile gestione da un punto di vista finanziario. Trovare il giusto equilibrio tra rendimento e rischio può essere complesso, così come capire il momento finanziario per prevedere quale sarà il movimento dei tassi. Ancora più problematico potrebbe essere integrare i bond con altre asset class per sfruttare al massimo la dinamica dei tassi.

Continua a leggere su Moneyfarm

Spesso erroneamente si pensa che i bond siano strumenti del tutto sicuri. Vi ricordate i famosi bond argentini o le obbligazioni subordinate delle banche finite in risoluzione?

Potrebbe interessarti anche