Le elezioni anticipate allarmano gli investitori e il BTP sale di 10 punti. Le 10 notizie finanziarie della settimana

Tra le notizie finanziarie della settimana: Poste Italiane torna a puntare sui settori tradizionali, la corrispondenza e la spedizione dei pacchi, nuovi massimi per la Nintendo grazie alla console Switch, Bomi si espande in Messico con l'acquisto del 100% del capitale di Espandist SA DE CV

000 IR33R

ANDREAS SOLARO/AFP

30 Maggio Mag 2017 1354 30 maggio 2017 30 Maggio 2017 - 13:54
Messe Frankfurt
WebSim News

1) L'ipotesi "elezioni anticipate" allarma gli investitori e mette sotto pressione il rendimento del BTP. In particolare, spaventa l'ipotesi di un voto a settembre con un sistema proporzionale alla tedesca, che non sarebbe in grado di garantire la creazione di un governo forte. Il rendimento del BTP decennale sale di 10 punti base al 2,15%, mentre lo spread Btp/Bund si amplia a 185 punti base. Anche lo spread Italia/Spagna, forse la misura più precisa del "rischio Paese" perché il confronto è fatto con un altro Paese periferico, si allarga a 63 punti base e sembra puntare al massimo del 2017 intorno a 75 punti base. Meno influenzati i titoli a brevissima scadenza: il Bot a sei mesi ha infatti aggiornato il minimo storico di rendimento.

2) Il nuovo amministratore delegato di Poste Italiane sarebbe pronto ad invertire la rotta della società. Con Matteo del Fante la strategia del gruppo tornerebbe a puntare sui settori tradizionali: la corrispondenza e la spedizione dei pacchi, mentre i servizi finanziari non andrebbero della direzione dell’asset management, per il rischio di innescare una concorrenza interna rispetto alla raccolta del risparmio postale. Secondo quanto riportato dalla stampa, Del Fante avrebbe optato per un organigramma senza la figura dei due vice direttori generali (voluti dal suo predecessore) e sarà invece una squadra di 10 manager a preparare il piano. Da inizio anno l’andamento del titolo è in sostanza piatto, avendo guadagnato meno dell’1%.

3) Restando in tema di cambi di leadership, il nuovo amministratore delegato di Acea, Stefano Donnarumma, in una conference call ha presentato agli analisti la sua visione della società e spiegato alcune delle nuove priorità del gruppo. Il focus sarà più orientato sugli investimenti in infrastrutture, con una sostanziale parità nell'impiego di capitale, rispetto a quanto avvenuto sotto la gestione Irace. Le realtà territoriali saranno invece coinvolte per generare più sinergie possibili. Il top manager ha poi escluso un coinvolgimento in AMA e/o nell’attività di raccolta rifiuti della Capitale. Nell’ultimo mese il titolo Acea guadagna oltre il 6%.

4) Nuovi massimi dal 2008 per la giapponese Nintendo, il cui titolo ha superato di slancio le valutazioni toccate nell’estate 2016 durante l’effimero entusiasmo per il successo del videogame Pokemon GO. Il rialzo di queste settimane sembra avere basi più solide, dato che si basa sul successo di un prodotto sviluppato e commercializzato dalla stessa Nintendo, la console Switch, che ha stracciato le previsioni di vendite e starebbe ‘costringendo’ la società ad aumentare la produzione prevista.

5) Settimana nera per Salvatore Ferragamo. Nelle ultime cinque sedute il titolo ha perso oltre il 10%, dopo che il management non ha diffuso i risultati del primo trimestre 2017 e, in una nota, ha confermato cautela sull'andamento del 2017 e ha ribadito gli obiettivi di medio periodo. Diversi broker hanno tagliato il loro giudizio sul titolo, tra cui Mediobanca, che ha commentato “anche se comprendiamo che l'anno in corso debba essere considerato un periodo di transizione, pensiamo che sarebbe più utile, sia per la società che per gli investitori, se il management fosse più trasparente sia nella buona che nella cattiva sorte”.

Successo per una startup di Digital Magics. Il business incubator, insieme al portale di equity crowdfunding CrowdFundMe, sta affiancando la crescita della startup Taskhunters, con una raccolta di capitali online

6) Bomi, società italiana tra i leader nel settore della logistica biomedicale, allarga le sue attività in Messico con un’acquisizione. L’accordo prevede l’acquisto del 100% del capitale di Espandist SA DE CV, anch’essa attiva nella logistica biotech. L’accordo ha un valore complessivo di 700 mila euro (qui tutti i dettagli). Il titolo è scattato in avanti dopo la notizia, che ha seguito di pochi giorni la presentazione del business plan, avvicinandosi alla quota chiave a 2,45 euro (qui la nostra analisi tecnica del titolo).

7) Contratto importante per Axélero. Banca Mediolanum, tra i leader italiani del risparmio gestito, si è affidato ai servizi digitali di intelligenza artificiale della Internet Company. La piattaforma Axél sarà attiva da venerdì 26 maggio sul sito di Banca Mediolanum. I clienti della banca potranno utilizzare il chatbot di Axélero per ottenere risposta alle domande più frequenti (per tutti i dettagli clicca qui). Dopo il rally da +100% vissuto tra settembre e febbraio, il titolo ha più di una volta attaccato quota 4,4 euro, senza però mai riuscire a sfondarla (per la nostra analisi tecnica clicca qui).

8) Il Serravalle Retail Park è ufficialmente di Aedes SIIQ. La società immobiliare ha concluso con Herald Level 2 Lux Holding il contratto definitivo per l’acquisto del 100% di Retail Park One. Il finanziamento sarà sostituito nel breve periodo con un mutuo a medio lungo termine. Il Retail Park ha una superficie di 27.655 metri quadrati, occupati all’86%. Nel breve periodo, grazie ad accordi vincolanti già sottoscritti, il tasso di occupazione arriverà al 100% (qui tutte le informazioni).

9) Successo per una startup di Digital Magics. Il business incubator, insieme al portale di equity crowdfunding CrowdFundMe, sta affiancando la crescita della startup Taskhunters, con una raccolta di capitali online. Taskhunters è l’app (per iOS e Android e presto sito web) che permette agli studenti universitari di svolgere lavori temporanei per privati e aziende. Un progetto segnato dal successo, che nei primi dieci giorni di campagna ha già raggiunto l’overfunding (qui tutti dettagli sulla notizia).

10) Nuove risorse fresche per gli investimenti di Mondo TV. Pelham Bay (società del gruppo Atlas) ha annunciato la conversione in azioni di due bond per un controvalore di 500 mila euro ad un prezzo per azione di 4,1995. La conversione ha comportato l’emissione di 119mila nuove azioni Mondo TV, pari allo 0,40% del capitale (per tutti i dettagli clicca qui).

Potrebbe interessarti anche