Finanza

Ok, il rendimento è giusto? Come capire se quanto ti offrono vale il rischio che corri

In finanza il rendimento è direttamente commisurato al rischio che si assume. Non sempre però è semplice e immediato calcolare l’uno e l’altro. Vale sempre la massima di Milton Friedman: “Non esistono pasti gratis”

Case 96184 1920

Il rendimento è correlato al rischio. Ma quando capire se ne valga la pena?

(Steinchen / Pixabay)

8 Giugno Giu 2017 1531 08 giugno 2017 8 Giugno 2017 - 15:31
Messe Frankfurt
WebSim News

Che cos’è il rischio finanziario. Come si misura? Che cos’è il rendimento di un investimento? Come facciamo a valutare il rendimento di un investimento? Le risposte a queste domande non sono affatto banali. Gli stessi investitori fanno fatica a concepire il rischio come qualcosa di intrinseco alla natura dell'investimento, e cioè come un fattore che non va eliminato ma invece opportunamente gestito. Eppure sappiamo che la relazione tra rischio e rendimento è di fondamentale importanza per la scelta e la valutazione di un investimento finanziario. Come dice una celebre frase di Milton Friedman, premio Nobel per l’economia, “Non esistono pasti gratis”.

Se riuscissimo a valutare la relazione tra rischio e rendimento in modo più corretto, saremmo anche in grado di comprendere più concretamente che tipo di investimento si adatta meglio alle nostre preferenze e alle nostre esigenze finanziarie.

Ad esempio, gli investitori che si trovano in giovane età, avendo a disposizione un orizzonte d’investimento più lungo, si possono trovare nelle condizioni di riuscire a tollerare maggiori rischi per conseguire rendimenti più elevati nel tempo. Invece, chi si trova invece vicino all’età di pensionamento, può assumere un profilo meno rischioso al fine di preservare il valore del proprio investimento.

(...)

Continua a leggere su Risparmiamocelo.it

Come dice una celebre frase di Milton Friedman, premio Nobel per l’economia, “Non esistono pasti gratis”

Potrebbe interessarti anche