Cos’è un benchmark e perché si utilizza per valutare i fondi comuni

In finanza spesso si ha come l'impressione che il rendimento di un investimento non sia in linea con quello del mercato in cui si investe. Il benchmark è quel parametro che non lascia dubbi in proposito

063 695301910

DREW ANGERER / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP

15 Giugno Giu 2017 1625 15 giugno 2017 15 Giugno 2017 - 16:25
WebSim News

A cosa si riferisce il termine benchmark in ambito finanziario? Se ti sei chiesto se il rendimento del tuo investimento è in linea con quello del mercato in cui investi il benchmark è il parametro di cui hai bisogno. In finanza il benchmark è il parametro oggettivo per la valutazione di un fondo comune di investimento. Viene elaborato da specifiche società e deve possedere determinate caratteristiche:

  • Trasparenza: le regole con cui viene calcolato devono essere ben note all’investitore
  • Rappresentatività: deve essere rappresentativo delle politiche di gestione del portafoglio per agevolare l’investitore nella scelta del profilo rischio-rendimento
  • Replicabilità: deve essere completamente replicabile con attività acquistabili direttamente su mercati finanziari al fine di garantire una realistica misura di performance

Il benchmark è tipicamente rappresentato dagli indici di Borsa o da composizione di indici finanziari. Un tipico esempio di benchmark è il FTSE Mib, con riguardo ad un fondo azionario che investa nei titoli a più alta capitalizzazione del mercato italiano.

Continua a leggere su Risparmiamocelo.it

Potrebbe interessarti anche