Cos’è il Fintech e quali sono le sue principali sfide

La fornitura di prodotti e servizi finanziari attraverso l’utilizzo delle più moderne tecnologie è il futuro e attrae molti investimenti, in crescita vertiginosa. Per questo bisogna conoscerlo bene

000 R71YX

Indranil MUKHERJEE / AFP

10 Agosto Ago 2017 1509 10 agosto 2017 10 Agosto 2017 - 15:09
WebSim News

Un interessante articolo firmato dal Fondo Monetario Internazionale (IMF), ha presentato i numeri e le principali sfide che ruotano attorno all’universo “fintech”, un termine che identifica la fornitura di prodotti e servizi finanziari attraverso l’utilizzo delle più moderne tecnologie.

Dagli smartphone al cloud computing, la tecnologia, infatti, sta rapidamente cambiando ogni aspetto della nostra società, includendo le nostre comunicazioni, le aziende e i governi. Il mondo della finanza non fa certo eccezione.

L’impennata degli investimenti nel fintech

La rivoluzione del fintech è già in atto ed il trend di crescita non accenna ad arrestarsi. Secondo i dati forniti da Pitchbook, dal 2012 al 2016, gli investimenti di venture capital nel fintech sono cresciuti ad un ritmo annuo del 46%, raggiungendo la cifra di 17,4 miliardi di dollari.

Fonte: Pitchbook

La rivoluzione del Fintech si è manifestata sotto diverse forme: dai prestiti peer-to-peer, al crowdfunding, al trading, ai “big data” e alla robotica. Il “fintech” sta già sfidando i tradizionali modelli di business ma, in ogni sua espressione è possibile intravedere storie di successo.
Pensate allo sviluppo del “phone banking” in Kenya e in Cina, che sta portando milioni di persone – in precedenza “non bancabili” – nel sistema finanziario tradizionale. Pensate agli scambi virtuali di valute che permettono ai cittadini in via di sviluppo di trasferire velocemente e in modo economico il loro denaro da una parte all’altra del mondo.

Il fintech accelera, ma le sfide non mancano…

L'adozione su larga scala delle nuove tecnologie, come i sistemi basati su blockchain, offre molti vantaggi potenziali ma crea anche nuove sfide, incluse quelle per la stabilità finanziaria.
Le prime e rilevanti sfide regolamentari sono già emerse. Ad esempio, non è stato ancora definito lo stato giuridico di una criptovaluta (cryptocurrency), come il Bitcoin, o di un token digitale. Inoltre, rimane ancora molto da fare per combattere il fenomeno del riciclaggio di denaro e del finanziamento a organizzazioni terroristiche, individuando il modo migliore per controllare i trasferimenti di valuta virtuali tra persone giuridiche.
Un altro rischio a medio-lungo termine, è il potenziale impatto sulla stabilità finanziaria causato dall'entrata nel mercato di nuovi attori che forniscono servizi.
Infine, il fintech può causare considerevoli implicazioni macroeconomiche che devono essere opportunamente comprese ed affrontate al fine di sviluppare politiche mirate all’inclusione dei paesi a basso reddito in questo mondo in rapida evoluzione.

Continua a leggere su Risparmiamocelo!

Potrebbe interessarti anche