Amazon non si ferma, ora entra nella sanità

Non è rimasto molto che la società non abbia ancora provato a fare. Non è quindi il caso di sorprendersi nell’apprendere che il gigante dell’e-commerce stia esplorando persino il settore dell’assistenza sanitaria

Jeff Bezos

Jeff Bezos, Ceo di Amazon, alla Allen & Company Sun Valley Conference del 13 luglio 2017, in Idaho

Drew Angerer / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP

18 Agosto Ago 2017 1400 18 agosto 2017 18 Agosto 2017 - 14:00
Tendenze Online

A questo punto, son pochi i settori in cui Amazon non è coinvolta, o che non siano sotto osservazione da parte della società; dalle IA personali ai servizi cloud, ai programmi TV, all’arredo, all’alimentare … diamine, riesce persino a trovare il tempo per vendere occasionalmente qualche libro. Non è quindi il caso di sorprendersi nell’apprendere che il gigante dell’e-commerce starebbe esplorando persino il settore dell’assistenza sanitaria.

Stando alla CNBC, la società avrebbe allestito un team denominato 1492 e destinato alla ricerca di progetti hardware e software legati all’assistenza sanitaria. In cima alla lista di argomenti d’interesse, Amazon starebbe investigando sulle cartelle cliniche digitali, sugli appuntamenti clinici online e su serviti sanitari che facciano uso dei suoi hardware, speaker Echo inclusi.

Non è una sorpresa che la società voglia accedere a questo mercato che, come dimostrato dall’analogo interesse di altri giganti tech, è pronto ad accogliere innovazizoni. Google non nasconde certo la sua intenzione di scuotere il settore attraverso la sua spinout Verily Life Sciences, impegnata nello sviluppo di hardware per il monitoraggio della salute e nell’avvio di studi clinici su larga scala. Anche Apple sta cercando di convincere i suoi clienti a utilizzare i propri hardware per rilevare e raccogliere dati sulla salute, e una serie di scambi dietro le quinte con la FDA accenna a piani ancor più grandiosi per il futuro.

(...)

Continua a leggere su Mit Technology Review Italia

Amazon starebbe investigando sulle cartelle cliniche digitali, sugli appuntamenti clinici online e su serviti sanitari che facciano uso dei suoi hardware, speaker Echo inclusi. Non è l’unica società tecnologica impegnata in questo campo. Ma ha un vantaggio rispetto agli altri: la sua sofisticata rete di retail e distribuzione

Potrebbe interessarti anche